Interviste

Il 2 febbraio inizia la nuova stagione del Foce: oltre 160 appuntamenti tra concerti, spettacoli teatrali e incontri. Parliamo della nuova stagione con Michela Poretti, direttrice artistica del Foce.
“Liberi tutti!” parla di un burattinaio che desidera rendere libere le sue marionette. Ispirato a “La Sorpresa”, commedia in due atti di Chesterton pubblicata postuma nel 1952, “Liberi tutti!” va in scena al Teatro Foce il 20 gennaio nel contesto della rassegna GARDEN. Ne parliamo con Otello Cenci che ne ha curato la drammaturgia e la regia.
Il 17 dicembre allo Studio Foce suonano gli Hotlanta, gruppo ticinese che unisce rock, blues e soul. Nati da una idea dei musicisti Matteo “Tedd” Bertini (voce) e Rocco “El Tigre” Lombardi (batteria), si aggiungono alla formazione Matteo “Cleveland” Ballabio (rhodes/synth), Mattia “Mad” Mantello (chitarra), e Francesco “Cec” Rezzonico (basso). Incontriamo Rocco Lombardi, fondatore e batterista del gruppo.
Il 7 e l’8 dicembre al Teatro Foce è in scena “52”, monologo interpretato da Pablo Gershanik e realizzato dalla Compagnia Finzi Pasca. Lo spettacolo, presentato al Foce nell’ambito della rassegna GARDEN, è il risultato di una ricerca personale e sociale condotta da Gershanik sul ruolo dell’arte nella elaborazione di un trauma. Ne parliamo con il protagonista.