Cantiere 1. Tre60Arti

Workshop pratico

Quando e Dove

Prezzo

CHF 100.-
gratuito per professionisti della scena ticinese under 35 e studenti

Promotori

Officina Orsi in collaborazione col FIT
Viale Cassarate 4
6900 Lugano
+41 (0)79 779 01 83
[email protected]
www.tre60teatro.blogspot.com

Extra

Iscrizioni presso [email protected]
Scadenza iscrizioni: 03.10.2013

Informazioni: Paola Tripoli 079 779 01 83 / Cristina Galbiati 091 647 00 47

Links

La seconda stagione di TRE60Arti si apre con un laboratorio pratico sotto la guida della regista e designer inglese Geraldine Pilgrim. Il cantiere pratico verterà sul tema degli oggetti e delle atmosfere nel lavoro site specific.

Il laboratorio si aprirà con un’introduzione sulla pratica site specific con alcuni esempi concreti del lavoro di Geraldine Pilgrim, e proseguirà con l’analisi pratica delle possibilità di lavorare su un progetto site specific. I partecipanti utilizzeranno gli spazi interni ed esterni dello Spazio 1929 di Lugano per investigare le possibilità di creare momenti narrativi attraverso l’utilizzo di oggetti e  atmosfere ispirati dallo spazio stesso.

Il particolare lavoro on site di Geraldine Pilgrim si specializza in progetti e produzioni teatrali site specific di grandi dimensioni e installazioni performative in edifici inusuali, nei quali l’architettura del luogo viene utilizzata come racconto, rivelando, gradualmente, memorie, atmosfere e sottili essenze acquisite nel corso degli anni, integrandole con il presente e immaginandone il futuro.

Numero partecipanti: massimo 12
Lingua parlata: inglese con traduzione simultanea in italiano

TRE60Arti, promosso da Officina Orsi e TricksterP in stretta collaborazione con il Dicastero Giovani ed Eventi della Città di Lugano, è un progetto di approfondimento dei linguaggi artistici contemporanei con particolare attenzione alle arti sceniche e performative. Il progetto intende inserirsi in maniera armonica nella vita culturale del territorio sfruttando le potenzialità e le occasioni di cultura già presenti, e affiancandole con alcuni appuntamenti di respiro nazionale o internazionale, esso non vuole infatti proporsi come un’ulteriore offerta formativa sul territorio, ma vuole piuttosto creare un contesto strutturato in cui diverse specificità possano mettersi in relazione e interagire tra loro.