Il Principe

LuganoInScena - Contemporaneamente

Quando e Dove

Prezzo

CHF 35.-
Studenti e apprendisti: CHF 20.-

Promotori

Dicastero Cultura, Sport ed Eventi - Divisione cultura
Piazza Bernardino Luini 2
6900 Lugano
+41 (0)58 866 86 55

Extra

Prevendita TicketCorner

Links

di Niccolò Machiavelli

Libera versione teatrale di Stefano Massini
Con Giuliana Colzi, Andrea Costagli, Dimitri Frosali,  Massimo Salvianti, Lucia Socci
La voce di Niccolò Machiavelli è di Roberto Herlitzka

Regia e scene di Stefano Massini

“essendo l'intento mio scrivere cosa utile a chi la intende,  mi è parso più conveniente andare dietro alla verità effettuale della cosa, che alla immaginazione di essa.” (Il Principe, cap. XV)

Questa libera e intelligente versione de “Il Principe” non si svolge fra velluti e troni, bensì fra tegami e pentole. Siamo in una cucina, dove un agguerrito drappello di cuochi avrà il non facile compito di cucinare un Principe per il Paese: una guida, un governo, un faro, proprio come si augura Machiavelli nell’ultimo capitolo del suo celeberrimo trattato.
Ma esiste una ricetta per creare un governante modello? Con quali dosi di Virtù e Fortuna dovrà essere assortito? E ancora: il buon Principe è zuccheroso oppure salato? Deve bruciare il palato o scivolare in gola come una minestra? Con la metafora fertilissima dei fornelli, ci addentriamo nel cuore di un’opera straordinaria, autentico manuale di real-politik, vademecum per i sacerdoti del potere di ogni epoca.
Ma dell'opera di Machiavelli non sopravvivono in scena solo le brillanti intuizioni politiche: fra pentoloni e grembiuli si diffonde, come uno squisito odore di salsa, il sapore inconfondibile di quella lingua rinascimentale così diversa dal nostro italiano eppure così profondamente nostra, tutta da gustare mentre tratteggia con nitide pennellate i ritratti di decine di Principi passati, da Ludovico il Moro a Papa Borgia, dal Duca Valentino all’imperatore Settimio Severo senza tralasciare Maometto II di Turchia. E poiché la cucina dei Principi sforna le sue pietanze da secoli, ininterrottamente, può perfino darsi che a un tratto, da quelle pentole inquiete, salti fuori un intingolo imprevisto, sulla cui ricetta si pagheranno i diritti a Machiavelli, Indro Montanelli e Pasolini…  

Costumi Giuliana Colzi
Luci Marco Messeri
Produzione Arca Azzurra

Pieghevole LuganoInScena