La scelta della voce

Words Festival - LongLake

Quando e Dove

Prezzo

Evento Gratuito

Promotori

Dicastero Cultura, Sport ed Eventi - Divisione eventi e congressi
Via Trevano 55
6900 Lugano
+41 (0)58 866 48 00
[email protected]
www.luganoeventi.ch

In ricordo della figura di Antonio Porta, assisterete alla lettura scenica di uno dei suoi testi più significativi, “La scelta della voce”. Un vero e proprio poema teatrale ispirato alla vicenda shakespeariana di Amleto e Ofelia. 

A 25 anni dalla morte, l'opera di Antonio Porta (Vicenza, 1935 – Roma, 1989), poeta, narratore e critico di spicco nella cultura italiana del secondo Novecento, continua ad essere oggetto d'interesse di appassionati e studiosi.

Dai suoi primissimi esordi letterari, quando ancora si firmava Leo Paolazzi, passando poi attraverso l'esperienza della neoavanguardia e alla fondazione del Gruppo ’63, fino ad arrivare a quella che egli stesso chiamò «la sfida orizzontale della comunicazione», il percorso di questo intellettuale ha toccato le più disparate discipline (Porta, oltre ad essere stato un grande scrittore, fu anche un animatore culturale d'eccezione).

Per ricordarne la figura e continuare a divulgare la conoscenza della sua opera, l'attore e poeta Daniele Bernardi, assieme all'attrice Martina Parenti e al musicista e cantautore Igor Vazzaz, propongono una lettura scenica di uno dei suoi testi più significativi: La scelta della voce.

Si tratta di un vero e proprio poema teatrale che Porta costruì ispirandosi alla vicenda shakespeariana di Amleto e Ofelia. Accompagnato da musiche originali e da brani di repertorio rock e popolare, questo reading è un omaggio all'originalità di un autore che seppe ripetutamente rinnovare il proprio linguaggio poetico con risultati davvero unici e sorprendenti.

di Antonio Porta
a cura di Daniele Bernardi
con Daniele Bernardi e Martina Parenti
Igor Vazzaz musiche