Il carnevale degli animali

Plus - LongLake

Quando e Dove

Prezzo

Evento Gratuito

Promotori

Dicastero Cultura, Sport ed Eventi - Divisione eventi e congressi
Via Trevano 55
6900 Lugano
+41 (0)58 866 48 00
[email protected]
www.luganoeventi.ch

Spettacolo-concerto della famosa opera sarcastica di Camille Saint- Saëns. Il grande compositore si divertì a imitare e illustrare musi- calmente leoni, canguri, galline, misteriosi asini del Tibet, oltre che a parodiare Mozart, Rossini, Berlioz e anche... se stesso.

Questo spettacolo-concerto, nato dalla reciproca stima fra gli attori e marionettisti della Compagnia di Michel Poletti e i virtuosi musicisti del Quintetto Andersen è una "messa in teatro" della famosa opera sarcastica di Camille Saint-Saëns. Ripropone, con un occhio teatrale odierno, questa "fantasia zoologica" che il grande compositore si divertì a scrivere proprio nel 1886, anno in cui ultimava la sua opera seria più famosa, la Sinfonia nr. 3.

Il carnevale degli animali proposto da Musicateatro e dal Quintetto Andersen è un allestimento decisamente allegro e che rispecchia lo humour di Saint Saëns. Il compositore si diverte, attraverso la fantasiosa passerella animalesca, ad imitare e a illustrare musicalmente leoni, canguri, galline, misteriosi asini del Tibet ed altri ancora, oltre che a parodiare Mozart, Rossini, Berlioz e anche... sé stesso. Com'è noto Il carnevale degli animali è una suite di 14 quadri che descrivono svariati animali, a volte molto curiosi, che sembrano ballare nel circo immaginario di Saint-Saëns, il quale, ricordiamo, fu un intellettuale poliedrico appassionato di matematica, di astronomia, di acustica e perfino di scienze occulte.

L’opera fu eseguita per la prima volta nel 1886 a Parigi, in occasione del Martedì Grasso. La musica del penultimo quadro, il Cigno, è diventata uno dei brani più celebri della musica di tutti i tempi ed ha ispirato un famoso balletto. E pensare che Saint-Saëns l'aveva definito "una nobile idiozia"...

Quintetto Andersen (Civica Filarmonica di Lugano)
Musicateatro (Compagnia Michel Poletti)