Di che storia hai bisogno?

Buskers Festival - LongLake

Prezzo

Evento Gratuito

Promotori

Dicastero Cultura, Sport ed Eventi - Divisione eventi e congressi
Via Trevano 55
6900 Lugano
+41 (0)58 866 48 00
[email protected]
www.luganoeventi.ch

Dove

Rotonda Ciani
Parco Ciani
6900 Lugano
Vedi sulla mappa

19.07.2014

dalle 18:15
dalle 20:15

20.07.2014

dalle 16:00

Un attore, un leggio, due sedioline e tante storie da raccontare. Le persone che passano: guardano, si fermano, ascoltano... “Chiedimi una storia” è un progetto di teatro di strada, e parla della lentezza.

Un attore, un leggio, due sedioline e tante storie da raccontare. Le persone che passano: guardano, si fermano, ascoltano... “Chiedimi una storia” è un progetto di teatro di strada, e parla della lentezza. Parte dal desiderio di comunicare un'intimità, di condividere parole e storie per grandi e piccoli da ascoltare durante una passeggiata; le storie son così, parlano di noi anche quando non ce lo aspettiamo.

L'aria aperta, la strada, una sediolina dove sedersi per ascoltare, per sospendere la quotidianità... e tuffarsi nella meraviglia. Il progetto è realizzabile all'interno di feste di paese, come intervento di strada, o durante le fiere all'aperto, o in un'occasione dove si preveda un discreto flusso di persone. Lo spazio necessario è di 1 metro x 1 metro, in una zona di passaggio (vicino a un marciapiede largo o in una piazzetta) e sufficientemente protetto.

L'attore intrattiene i bambini e i grandi leggendo e raccontando storie e filastrocche di sua creazione, in modo ininterrotto se c'è continuo ricambio di persone o aspettando che qualcuno si segga ad ascoltare. Oltre a questo, “Di che storia hai bisogno?” è... cercare una piazza, al centro del paese, e trovare un angolino dove posare le sedie e il leggio; vedere i bambini incuriositi, quasi sempre, e vederli tirare dalle mani dei genitori che non si vogliono fermare; vedere bambini che si siedono, e ascoltano, e ridono e sorridono, e alla fine tutti contenti mettono una moneta nel cappello, e scelgono il colore della barchetta di carta che ricevono in regalo; un bambino di 2 anni che il papà mette sulla sedia perché così sta buono, dopo due ore che corre nella piazza... e lui si siede, e sta buono veramente; vedere i volti delle persone, i loro occhi, i loro nomi, vedere che ti ascoltano e alla fine ti guardano contenti, e ti stringono la mano; qualcuno che alla domanda “volete ascoltare una storia?” risponde “no, grazie”, poi torna indietro e ti dice “ci abbiamo ripensato, vogliamo ascoltare una storia”; una bambina che sta per un'ora sul marciapiede vicino, ti porta una bottiglietta d'acqua e ascolta, ascolta, ascolta; guardare la città, il cielo, la luce dell'estate, la sera che arriva... e poi le stelle, le stelle, le stelle.