Daniel Spoerri: Eat Art in transformation

9a Biennale dell’immagine 2014−2015

Quando e Dove

Prezzo

CHF 10.- / EUR 8.-
CHF 7.- / EUR 5.- (pensionati AVS, AI, studenti, TCI e TCS, FAI SWISS)
CHF 5.- / EUR 4.- (Scolaresche e gruppi di minimo 15 persone) 
Gratuito: associazione amici del m.a.x. museo - bambini fino a 7 anni

Entrata gratuita ogni prima domenica del mese

Ingresso cumulativo m.a.x. museo + Spazio Officina
CHF 12.- / EUR 10.-
CHF 10.- / EUR 8.- (pensionati AVS, AI, studenti, TCI e TCS, FAI SWISS)

Promotori

Centro Culturale Chiasso
Via Dante Alighieri 3b
6830 Chiasso
[email protected]
www.centroculturalechiasso.ch

Extra

Orari: martedì−domenica 10:00 − 13:00 e 14:00 − 18:00, lunedì chiuso

Aperture speciali 2015 / Festività: 1° maggio, 14 maggio, 4 giugno, 1° agosto, 15 agosto

Visite guidate gratuite con il pagamento del biglietto d’ingresso alla mostra: domenica 10 maggio, ore 10.00 domenica 21 giugno, ore 10.00

Visite guidate su prenotazione per associazioni, gruppi, scolaresche [email protected]

Laboratori didattici con merenda (ore 14.00–16.00): 
“Colazione, pranzo, cena con fantasia…” sabato 30 maggio
“Tavole come quadri” sabato 13 giugno
“Ricettario d’artista” mercoledì 24 giugno 
Iscrizione obbligatoria [email protected]   

Laboratori didattici su prenotazione per scolaresche [email protected]

La stagione culturale 2014-2015 qui esposta presenta un programma che va oltre l’anno espositivo e raggiunge il 2016, allo scopo di far conoscere a un vasto pubblico l’offerta del Centro Culturale Chiasso, pubblico proveniente da diversi paesi del mondo, considerato l’importante appuntamento di Expo Milano 2015. L’argomento conduttore del ciclo di mostre si focalizza questa volta sul tema delle “Trasformazioni”, che comprende quelle culturali e artistiche in senso lato, quelle antropologiche e sociologiche, oltre che le trasformazioni del cibo con chiaro riferimento al tema dell’Expo. 

In correlazione con Expo 2015, il m.a.x. museo organizza una mostra antologica sull’opera dell’artista svizzero Daniel Spoerri. Eat Art in transformation, in cui il tema fondamentale della sua ricerca si riferisce all’approccio culturale e materico che l’uomo ha con il cibo nel rapporto fra arte e vita. Il principio di trasformazione è centrale nella vita di Spoerri e lo conduce a esiti originali e di grande attualità, che lo qualificano fortemente nel panorama internazionale.

Daniel Spoerri, nato il 27.3.1930, deve la sua fama di artista soprattutto ai cosiddetti “Quadri-trappola” (“Fallenbildern“, realizzati a partire dagli anni ’60). La sua carriera iniziò come ballerino nella Berna degli anni ’50. In seguito si fece un nome come ristoratore (anni ’70) e come fondatore della Eat Art. Negli anni ’90 ha realizzato un grande parco di sculture, che dal 1997 è diventato una fondazione. Nel anno 2009 è stato aperto il "Kunststaulager Spoerri" a Hadersdorf am Kamp (Austria).