oDyaina

Porte aperte sul cinema dal mondo

Quando e Dove

Prezzo

Evento Gratuito

Promotori

Locarno Film Festival​
Via Franchino Rusca 1
6600 Locarno
+41 (0)91 756 21 21
[email protected]
www.locarnofestival.ch

Open Doors, sezione del Festival che sostiene il cinema indipendente del Sud e dell’Est del mondo, organizza a Castelgrande un ciclo di proiezioni e conferenze in collaborazione con la Città di Bellinzona, il 15 gennaio e il 5 e 25 febbraio. Fra i temi trattati nelle conferenze e nelle tre pellicole kazaka, israeliana e malgascia, il bullismo giovanile, la realtà israelo-palestinese e gli aspetti della crescita creativa nelle cure psichiatriche.

Il pubblico potrà approfondire argomenti di carattere sociale e politico in una serie di conferenze e scoprire film provenienti da alcune delle cinematografie alle quali Open Doors, il laboratorio di coproduzione del Festival, si è dedicato negli anni passati.

Programma completo

L’ultimo incontro, in programma mercoledì 25 febbraio, affronterà il tema dell’ospedale psichiatrico quale spazio di crescita creativa, fra cure tradizionali e biomedicina. La conferenza sarà tenuta dallo psichiatra Raphael Traber e dall’etnologopedista Francine Rosenbaum. “Porte aperte sul cinema dal mondo” si concluderà con la proiezione di un film del Madagascar dal titolo oDyaina. Il regista Laza, che sarà a Bellinzona a introdurre la proiezione, è stato uno dei partecipanti dell’edizione di Open Doors del 2012 dedicata all’Africa francofona subsahariana.

Laza, Madagascar, 2013, 84’, v.o. malgascio – s.t. francese

Curarsi con la musica è un'antica pratica in Madagascar. oDyaina parla della relazione tra la musica e la follia. Ma ancora bisogno di definire che cosa sia la "follia". Questo film segue Rajery, un musicoterapeuta e musicista, all'interno dell'unico ospedale psichiatrico in Madagascar.