Fratture e ricomposizioni culturali nella Svizzera moderna

Verso la crisi della coesione nazionale? Ripensare la Svizzera

Quando e Dove

Prezzo

Evento Gratuito

Promotori

Coscienza Svizzera
Casella Postale 1559
6500 Bellinzona
[email protected]
www.coscienzasvizzera.ch

Extra

Grazia Presti, tel. 079 324 11 65
[email protected]
www.coscienzasvizzera.ch

Paese segnato da molteplici specificità culturali, la Confederazione ha spesso dovuto fare i conti con fratture e lacerazioni, presenti nel suo tessuto fin dalla rifondazione statuale nel 1848.

Tante saranno le domande che verranno dibattute nelle due serate organizzate da Coscienza Svizzera e dal suo gruppo di lavoro “Frontiere e Culture” con l’obiettivo di riflettere sulle conseguenze delle profonde trasformazioni che vive oggi la Svizzera. Consapevole che i problemi dell’oggi sono da leggere in una prospettiva che si riconnetta alla storia del Paese, mediante questa doppia serata, Coscienza Svizzera intende far dialogare il sapere storico, con quello geografico, economico e politologico.

Prima tappa di un discorso che intende suscitare dibattito e che sarà aperta da Remigio Ratti, Presidente di “Coscienza Svizzera”, moderatrice della serata sarà Raffaella Castagnola, giornalista, responsabile delle pagine culturali del Corriere del Ticino

Seguirà rinfresco a fine serata.

Programma incontri

Orazio Martinetti - I nazionalismi del primo Novecento e la crisi della coesione elvetica
Marco Marcacci - Svizzera alpina e Svizzera urbana: affinità e antagonismo
Alberto Bondolfi - Appartenenze confessionali e coesione nazionale nella Svizzera moderna

Raffaella Castagnola, giornalista, responsabile delle pagine culturali del Corriere del Ticino, moderatrice della serata