L'italiano in rete

L’italofonia tra community e attivazione culturale

Quando e Dove

Prezzo

Evento Gratuito

Promotori

Spazio Officina
Via Dante Alighieri 1
6830 Chiasso
+41 (0)58 122 42 60
[email protected]
www.centroculturalechiasso.ch

Extra

Riattualizzare la questione dell’italofonia in Svizzera, restituendole un ruolo attivo in quanto ricchezza immateriale fruibile, condivisibile e potenzialmente in grado di attivare nuovi spettatori, nuovi utenti e nuovi pubblici, su tutto il territorio elvetico e non solo: questa è la sfida lanciata a coloro che sono stati invitati a prendere parte alle due giornate di laboratorio organizzate da Pro Helvetia, in concomitanza con l’apertura del Festival ChiassoLetteraria. Telecomunicazioni, informazione digitale e produzione culturale costituiscono lo sfondo su cui si articola la riflessione, nutrita delle esperienze eterogenee dei partecipanti e dalle proposte condivise durante la fase laboratoriale.

Il primo maggio Viavai apre la discussione alla community del festival, offrendo al pubblico un momento di confronto e dibattito sui temi sviluppati nel corso del laboratorio. Alla tavola rotonda segue la proiezione di un estratto del progetto Vedi alla voce, realizzato dall’ECAV di Sierre nell’ambito di Viavai e dedicato al tema della migrazione italiana in Vallese: la sopravvivenza della lingua è la testimonianza di un patrimonio culturale immateriale condiviso la cui presenza è ancora viva e tangibile. A pochi minuti dall’inaugurazione ufficiale del festival, interviene Dino Balestra, presidente della comunità radiotelevisiva italofona, che regala al pubblico uno spaccato sul ruolo cruciale della televisione di servizio pubblico tra Svizzera e Italia.

Dino Balestra, presidente della Società radiotelevisiva italofona

Marco Galli, Direttore del Festival Chiassoletteraria