Incontri con scrittori della Svizzera italiana: Gerry Mottis

Quando e Dove

Prezzo

Evento Gratuito

Promotori

Unitas-Associazione ciechi e ipovedenti della Svizzera italiana
via San Gottardo 49
6598 Tenero-Contra
+41 (0)91 735 69 00
[email protected]
www.unitas.ch

Con il mese di giugno si concludono gli incontri con scrittrici e scrittori della Svizzera italiana.

L'ultmo incontro si terrà alla Casa dei ciechi della STAC, al terzo piano, in Via Torricelli 45 a Lugano, dalle 14.00 alle 16.00 con Gerry Motis.

Nativo di Lostallo ( 1975 ), abita a Camorino, ed è insegnante di lingua e  letteratura italiana.
È scrittore dal 2000, ha cominciato questa sua carriera con libri di poesie, tra cui “Sentieri umani“, la sua prima raccolta di racconti surreali, “ Il boia e l’arcobaleno”, risale al 2006. “Oltre il confine e altri racconti”, pubblicato da Dadò  nel 2009: affronta temi realistici che attraversano frontiere geografiche, psicologiche e metafisiche intese in senso lato.
Si occupa pure di scrittura per ragazzi e di giornalismo pedagogico per la scuola.
Da non scordare il volume di poesie, scritto a quattro mani con Anna Maria Pianezzi Marcacci: “Se un uomo e una donna” del 2012: i due poeti mesolcinesi dialogano sugli stessi argomenti (amore, morte, viaggi, amicizia…) intercalando i loro testi in un connubio tra uomo e donna.

Gerry Mottis spera di poterci omaggiare della sua ultima pubblicazione: il suo primo romanzo, pubblicato da  Dadò.