Roberto Brivio - Gufologia e dintorni

Wor(l)ds Festival - LongLake

Quando e Dove

Prezzo

Evento Gratuito

Promotori

Dicastero Cultura, Sport ed Eventi - Divisione eventi e congressi
Via Trevano 55
6900 Lugano
+41 (0)58 866 48 00
[email protected]
www.luganoeventi.ch

Accompagnato alla chitarra da Paolo Pellicini e alla fisarmonica dal maestro Armellini, Brivio inscena un disincantato e simpatico racconto teatral cabarettistico della sua cinquantennale carriera di successi tra teatro, letteratura, dialetto e canzoni milanesi.

Accompagnato alla chitarra da Paolo Pellicini e alla fisarmonica dal maestro Armellini, Brivio inscena un disincantato e simpatico racconto teatral cabarettistico della sua cinquantennale carriera di successi tra teatro, letteratura, dialetto e canzoni milanesi.

Dalla nascita dei GUFI (Svampa, Patruno, Magni, Brivio), “I Bealtes” del cabaret italiano, primo gruppo in Italia di comicità musicale da cui presero ispirazione tutti i più grandi artisti italiani (Cochi e Renato, Gaber, Iannacci ecc), alla lunghissima carriera da solista dopo lo scioglimento del gruppo in seguito a trionfali tournee in tutta Italia.

Brivio racconta, canta, recita, improvvisa, attingendo ad un repertorio sterminato di canzoni, poesie, libri, monologhi, da lui stesso composte. Egli è infatti riconosciuto come l’autore delle principali canzoni dei Gufi. Il dialetto, nello spettacolo, occupa un ruolo di primaria importanza per una tradizione – quella popolare milanese – spesso protagonista delle scene del celebre artista.

Paolo Pellicini, musicista, scrittore e docente presso la scuola di Lugano L’Elvetico, è da anni l’accompagnatore di Brivio accanto alla fisarmonica del musicista Armellini. Uno spettacolo di teatro canzone cabaret pregno di cultura popolare ed ironia con uno storico e poliedrico artista da non perdere per nessuna ragione.

In collaborazione con il Festival del Teatro e della Comicità di Luino.