Roma eterna

Capolavori di scultura classica. La collezione Santarelli

Quando e Dove

Prezzo

Ingresso:
CHF 10.- ridotto CHF 8.-
Per le scuole - gratuito

Visite guidate:
CHF 150.– Per le scuole CHF 60.–
Percorso didattico scuole dell’obbligo - gratuito

Promotori

Museo d'arte Mendrisio
Piazzetta dei Serviti 1
6850 Mendrisio
+41 (0)58 688 33 50
[email protected]
museo.mendrisio.ch

Extra

Orari d'apertura:
martedi-venerdi dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.00
sabato e domenica dalle ore 10.00 alle ore 18.00

PROMOZIONE FAMIGLIA GENNAIO 2016
Ingresso gratuito per ragazze e ragazzi fino a 18 anni.
Genitori e nonni accompagnati da figli e nipoti hanno diritto alla riduzione del 50% (5.- CHF a ingresso).

Domenica 24 gennaio 2016 alle ore 15.30
Visita guidata aperta alla mostra prezzo speciale CHF/€ 12.-

Prenotazione obbligatoria
Tel: 058 688 33 50
e-mail: [email protected] 

Links

Il programma del Museo d’arte Mendrisio si caratterizza per la varietà di proposte che spaziano dalle rassegne dedicate ai maestri dell’arte moderna e contemporanea, alla valorizzazione di figure di autori locali, all’approfondimento di particolari tematiche e argomenti.

Nel filone classico antico si ricorda l’esposizione Gli atleti di Zeus del 2009, che aveva riscosso un ottimo successo di pubblico e di critica e che aveva inaugurato un rapporto di collaborazione tra il Museo d’arte Mendrisio e l’Antikenmuseum di Basilea, il maggiore istituto museale di arte classico-antica in Svizzera.Il legame tra queste due istituzioni si rafforza con la mostra “Roma eterna”.

Capolavori di scultura classica. La collezione Santarelli, che presenta sculture, dall’età imperiale romana fino a quella neoclassica, provenienti dalla collezione della famiglia Santarelli di Roma. La rassegna, curata dal Museo d’arte Mendrisio in collaborazione con la Fondazione Dino ed Ernesta Santarelli e con l’Antikenmuseum di Basilea, è la seconda tappa di un cammino che ha già toccato nello scorso anno il museo basilese e giunge in Ticino con un rinnovato percorso espositivo e un allestimento appositamente creato dall’architetto Mario Botta.

La mostra propone 65 sculture in marmo, alabastro e porfido e 15 frammenti lapidei, che spaziano dal I secolo a.C. al XIX secolo e che ben testimoniano l’evoluzione del gusto e della tecnica plastica attraverso il tempo e all’interno delle specifiche iconografie di riferimento.
L'esposizione si chiude con una selezione di 15 frammenti di materiali pregiati, di cui la collezione Santarelli è una delle meglio documentate al mondo, provenienti da differenti regioni del Mediterraneo, una varietà di pietre ben testimoniata da due vetrine ottocentesche con ricchi campionari di esemplari lapidei.

Locandina