Che gusti ci sono

Scenari Diversi 2015/16 - Cambi di Stagione

Quando e Dove

Prezzo

Info e prenotazioni 
+41 78 863 99 92
[email protected]

Promotori

Cambusa Teatro
Piazza G. Pedrazzini 12
6600 Locarno
+41 (0)78 638 11 97
[email protected]
www.cambusateatro.com

Autobiografia definitiva di uno che ha una vita davanti,

di uno che studiava a Roma e quando a Natale scendeva nell’isola, dopo l’eterno tumultuoso viaggio in cuccetta arrivava al bar pasticceria della stazione centrale di Palermo, il “Sicilristoro” che ora c’hanno fatto un MacDonald’s. Di uno che godeva di gelati e arancine solo dopo aver combattuto contro gli infingardi sarcastici camerieri e baristi siciliani, razza antropologica a sé stante, che bisognerebbe farci degli studi. Di uno che vedeva periodicamente la sua prima donna affiorare come una falda acquifera negli anni a venire. Solo nella mente, dal silenzio, come un mito moderno. Di uno che odia gli animali tranne i pesci rossi, che odia il jazz tranne Miles Davis. Di uno che da bambino ha divorato primo e secondo canale con papà, che gli presentava cantanti, attori, calciatori e politici, come se fosse Pippo Baudo. Di un papà che si era inventato una tecnica irresistibile per raccontare le cose, e che sapeva imitare benissimo Domenico Modugno.

È un percorso a ritroso nel tempo in forma di monologo, di storie private accadute. “Fatto Vero!”, come si dice da noi quando si comincia un racconto reale. Storie di famiglia, di sapori lasciati, di identità da costruire, di giovani “fuorisede”, quelli che a diciott’anni partono per il continente non più per le fabbriche, ma per le università, non più con le valigie di cartone, ma coi trolley, che però, esattamente come quelli di quarant’anni fa, hanno fame di calore e amore. Un racconto che si guarda alle spalle e si ride addosso, e che non ha vergogna della verità: che senza un po’ di tenerezza si corre il rischio di rimanere tristi.

 

Autobiografia: di e con Rosario Lisma
Aiuto regia: Anna Della Rosa
Musiche originali: Giangi Sainato