Florinda Balli

Incontri con gli scrittori e le scrittrici della Svizzera italiana

Quando e Dove

Prezzo

Evento Gratuito

Promotori

Centro di produzione della Biblioteca Braille e del libro parlato della Unitas
Via Ricordone 3
6900 Lugano
+41 (0)91 735 69 04
[email protected]
www.unitas.ch

La Biblioteca Braille e del libro parlato della UNITAS - Associazione ciechi e ipovedenti della Svizzera italiana - anche quest’anno organizza degli incontri con scrittori e scrittrici della Svizzera italiana, che verranno presentati da Raffaella Agazzi.

Il primo incontro, che si terrà presso la Casa dei Ciechi STAC (al terzo piano), ospiterà la scrittrice Florinda Balli, che per l'occassione si soffermerà pure sul suo romanzo "La voce ritrovata".

Prossimi incontri

Florinda Balli è nata a Barcellona ed ha studiato a Parigi e a Zurigo. Arrivata a Lugano, ha lavorato come giornalista nel "Corriere del Ticino" e nel settimanale "Azione", dove è diventata responsabile della pagina di Politica nazionale, ma nel contempo continua pure ad interessarsi di filosofia, psicologia e di spiritualità. Ha intervistato personaggi famosi (filosofi, storici, etnologi, psicologi), il tutto per un ciclo di articoli dedicati all’importanza del sacro nella vita dell’uomo.

Nel 1990 lascia la redazione di "Azione" e, con alcuni amici, fonda i quaderni di "Mutamenti", dove prosegue l’indagine sui movimenti spirituali, la medicina olistica ed il fenomeno New Age.

È autrice di una ricerca sul fenomeno della tossicodipendenza nel Canton Ticino e del romanzo "La voce ritrovata", romanzo nel quale illustra la tesi della contemporaneità delle varie dimensioni temporali.

Immagine: Flickr.com - Diego Molano