Gli Antichi Trasparenti

Esposizione dei preziosi di Giovan Battista Bagutti

Quando e Dove

Prezzo

Ingresso CHF 5.-

Promotori

Museo d'arte Mendrisio
Piazzetta dei Serviti 1
6850 Mendrisio
+41 (0)58 688 33 50
[email protected]
museo.mendrisio.ch

Extra

Orari:
Martedì-venerdì: 14:00 - 19:00
Sabato-domenica: 10:00 - 18:00
Lunedì chiuso (tranne festivi)

Venerdì 18 marzo: 14:00 - 21:00
 

Links

Quattro spettacolari porte, quattro grandi lesene, sei vele, lo splendido ‘cartellone’ e alcuni lampioni compongono l’insieme di antichi trasparenti che il Museo d’arte Mendrisio presenta accanto alle altre collezioni.
L’esposizione dei preziosi originali di Giovan Battista Bagutti e della sua bottega, accompagnati da un ricco apparato didattico, sarà visitabile fino alla conclusione della Settimana Santa e delle sue processioni.

I trasparenti di Mendrisio sono parte integrante e unica al mondo della tradizione religiosa e popolare della Settimana Santa.
Insieme al Settenario, durante il quale i fedeli ancora oggi cantano lo Stabat mater, e alle Processioni del Giovedì e del Venerdì Santo, essi costituiscono una tradizione tuttora fortemente radicata a Mendrisio.
Se le processioni e i lampioni portatili trovano le loro lontane origini nel periodo cinquecentesco della Controriforma e nell’insediamento dei padri Serviti in borgo a partire dal 1477, i grandi trasparenti compaiono invece solo attorno al 1790.

Quadri notturni, illuminati un tempo dalla luce delle candele e imbevuti di cera e vernice, i trasparenti illustrano le scene salienti della Passione di Cristo, così come viene tramandata dal Nuovo Testamento, con interpolate scene apocrife dedicate a Maria, protettrice dei Serviti.

Considerato l’artista fondatore della centenaria tradizione, Giovan Battista Bagutti con la sua bottega ne eseguì ben cinquantotto, tutti conservati nelle collezioni del Museo d’arte.