Esiste ancora il bene comune?

La politica come governo del pluralismo o semplice amministrazione di interessi conflittuali?

Quando e Dove

Prezzo

Evento Gratuito

Promotori

Istituto di Studi Filosofici
Via Giuseppe Buffi 13
6900 Lugano
+41 (0)58 666 45 77
[email protected]
www.isfi.ch

Extra

Per informazioni:
[email protected]
Tel. +41 (0)58 666 45 77

Relatore della conferenza sarà il Prof. Francesco Viola, professore emerito di Filosofia del diritto nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Palermo, ed ex Presidente della Società italiana di Filosofia del diritto.

La conferenza affronterà il tema del pluralismo etico contemporaneo, che ha reso sempre più ristretto ed esile lo spazio comune in cui i cittadini s'incontrano intorno a valori condivisi. La comunità politica, tradizionalmente fondata sulle basi di un'etica comune, sembra ora dissolversi dilaniata dalle spinte opposte dell'universalismo dei diritti, da una parte, e delle rivendicazioni delle identità culturali particolari dall'altra. Ci si chiede allora se il necessario governo del pluralismo richieda veramente il congedo dal bene comune e dalla comunità politica per ripiegare dalla politica alla governance, cioè all'amministrazione di una convivenza fra estranei, oppure se e in che senso anche una società pluralistica abbia bisogno di un bene comune se vuole essere qualcosa di più di un mero modus vivendi.

Francesco Viola è autore di 25 monografie e 240 saggi riguardanti tra l’altro il pensiero politico di Tommaso d’Aquino e di Thomas Hobbes, il concetto giuridico di autorità, i diritti umani, il multiculturalismo, il rapporto tra diritto e morale, l’ermeneutica giuridica. È condirettore della Collana “Recta Ratio” della casa editrice Giappichelli, della rivista “Ragion pratica” della casa editrice Il Mulino, della rivista “Ars interpretandi” della casa editrice Carocci. Nel 2001 è stato direttore della sezione “Diritto e politica” dell’Enciclopedia filosofica della casa editrice Bompiani. Dal 2010 al 2014 è stato Presidente della Società italiana di Filosofia del diritto e direttore della “Rivista di Filosofia del diritto”.

Immagine: Flickr.com - Flooffy