Il Modernismo

Un modo nuovo di leggere la Bibbia e la storia del cristianesimo

Quando e Dove

Prezzo

Evento Gratuito

Promotori

Associazione Biblioteca Salita dei Frati
Salita dei Frati 4a
6900 Lugano
+41 (0)91 923 91 88
[email protected]
www.bibliotecafratilugano.ch

Extra

Introduce Fernando Lepori

Inseriti nel contesto storico e teologico del rinnovamento delle scienze religiose, gli esponenti del modernismo condividono alcune istanze benché non siano riconducibili a un programma unitario. Tra gli obiettivi perseguiti c’è un nuovo approccio al testo biblico, che tenga conto del metodo storico-critico, e una lettura della storia del cristianesimo che, abbandonato l’impianto apologetico tradizionale, si basi scrupolosamente sulle fonti documentarie. Tra i principali protagonisti di queste nuove tendenze si por-rà in evidenza soprattutto il contributo di figure come Loisy e Duchesne per l’ambito francese, e di Semeria con Buonaiuti per l’Italia. Le questioni poste in gioco da questi autori sono di grande rilevanza: per esempio, l’esegesi storico-critica e il principio di autorità dottrinale nella Chiesa; la lettura storica dei dati della fede e l’evoluzione dei dogmi nel permanere della verità; l’esperienza religiosa e il suo rapporto con la riflessione teologica. Entrati massicciamente nei dibattiti del Concilio Vaticano II, questi temi rimangono ancora cruciali per la teologia.

Immagine: Flickr.com – Vale

Relatore: Ezio Bolis, prete della diocesi di Bergamo, è docente di Teologia Spirituale alla Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale di Milano, presso la Scuola del Seminario e l’ISSR di Bergamo e direttore della Fondazione Papa Giovanni XXIII.