La storia di ION riguarda tutti NOI

Incontro con Florina Cazacu

Quando e Dove

Prezzo

Evento Gratuito

Promotori

REC
Via Ronchetto 7
6900 Lugano
+41 (0) 91 972 50 50
[email protected]
www.t-rec.ch

Extra

Con il sostegno del Servizio per l'integrazione degli stranieri nell'ambito del programma di integrazione cantonale (PIC) 2014-2017.

Si ringrazia la Divisione Sostegno della Città di Lugano.

Nel quadro della settimana contro il razzismo 2017, Florina Cazacu porterà la sua testimonianza, raccontando la storia di suo padre e la propria.

Alla porta di casa si sente un leggero bussare. Florina va ad aprire, e con grande sorpresa si trova di fronte suo padre. Gli corre tra le braccia piangendo.
Papà, ma dove sei stato tutto questo tempo?
Ma come lo spiego agli altri? Dove sei stato?
Almeno due volte alla settimana Florina sogna il ritorno di suo padre.

Ion Cazacu lasciò la Romania per andare a lavorare in Italia come piastrellista. Non farà mai più ritorno. Di fronte alle rivendicazioni dell’operaio di essere messo in regola e di ottenere gli stipendi arretrati, il datore di lavoro gli diede fuoco. Era il 14 marzo del 2000 a Gallarate, nella zona di Varese. Ion Cazacu dopo un mese di agonia morì nella solitudine di una camera iperbarica.

È una storia vecchia, purtroppo insieme lacerante e attuale.

Locandina