Heteronomous male + My body your pleasure

Orme Festival 2017

Quando e Dove

Prezzo

Spettacoli Teatro / Studio Foce
CHF 20.- 
CHF 15.- Ridotto AVS, AI, studenti, Lugano Card
Bambini fino a 12 anni gratuito

Abbonamento festival
CHF 65.-

Promotori

Associazione Teatro Danzabile
Via Luigi Canonica 9
6900 Lugano
+41(0)‭76 411 18 66‬
[email protected]
www.teatrodanzabile.ch
Inclusione Andicap Ticino
Via Linoleum 7
6512 Giubiasco
+41 (0)91 850 90 90
[email protected]
www.inclusione-andicap-ticino.ch

Extra

 

Prenotazioni:
Orme Festival
[email protected]
+41 (0) 76 305 99 42

Teatro Foce
[email protected]
+41 (0) 58 866 48 00

Per esigenze particolari (carrozzina, lingua dei segni, audiodescrizione) si prega di indicarle nella prenotazione.

Links

Heteronomous male (assolo)

Eteronimo è il contrario di autonomo, ovvero di indipendente e libero.
Il ballerino e coreografo Michael Turinsky, affetto da handicap dalla nascita, elabora tra il serio e l’ironico lo spazio dentro cui si muove come uomo e come artista portatore di handicap, tra la situazione di un bambino e quella di un uomo adulto, tra goffaggine ed erotismo, tra le logiche di un corpo imperfetto e le leggi della società e della coreografia.

My body, your pleasure

Nella sua performance di gruppo my body, your pleasure Turinsky trasferisce la terminologia specifica dell’handicap inerente ai movimenti su quattro ballerini e ballerine senza handicap fisico ed esplora con loro la relazione, per forza incerta, tra il corpo dell’uno e il desiderio dell’altro. Vincoli tradizionali vengono sciolti e tutto è nuovamente collegato potenzialmente con tutto: queer rap, fisicità e handicap, estetica del ghetto, ecc… un remix forse traballante, ma tanto più sovversivo, che, non da ultimo, soppianta il sex appeal del twerking.

Al termine, incontro con il pubblico.

Programma

Heteronomous male: Durata: 30 min.

Coreografia, danze, scenografia, testi:
Michael Turinsky

Musica:
Ben Frost

Costumi:
Devi Saha

Produzione:
Elisabeth Drucker

My body, your pleasure: Durata: 60 min.

Concezione/ direzione della coreografia:
Michael Turinsky

Coreografia/ performance:
Alja Ferjan, Leon Maric, Raphael Michon, Manaho Shimokawa, Michael Turinsky

Scenografia:
Lena Winkler-Hermaden

Costumi:
Hanna Hollmann

Luci:
Veronika Mayerböck