Sulle vie dell’Illuminazione

Vernissage

Quando e Dove

Prezzo

Evento Gratuito

Promotori

MASI - Museo d'Arte della Svizzera Italiana
Piazza Bernardino Luini 6
6900 Lugano
+41 (0)58 866 42 40
[email protected]
www.masilugano.ch

Extra

A cura di Elio Schenini.

All'interno degli spazi espositivi non è consentito fare fotografie.

Il mito dell’India nella cultura occidentale 1808-2017.

La mostra offre uno sguardo ampio e variegato sul modo con cui, dalla metà dell’Ottocento, la realtà indiana, con le sue tradizioni, religioni, paesaggi, culture e forme artistiche, ha affascinato in modo crescente il mondo occidentale. A partire dalle riflessioni sull’Induismo e sul Buddismo di Schopenhauer, cui faranno seguito nei primi decenni del Novecento le opere letterarie di Hermann Hesse e le analisi antropologiche di Carl Gustav Jung, l’India e le sue tradizioni millenarie hanno sedotto molti intellettuali europei. Sulla base di queste esperienze, maturate in gran parte in area tedesca, si è venuto via via costruendo quel mito dell’India che ha conquistato definitivamente il mondo giovanile internazionale negli anni del dopoguerra.

Non tanto l’India in se stessa, dunque, ma l’influenza che l’India ha esercitato sulla cultura e l’arte occidentale è il tema fondamentale di questa mostra che, attraverso una molteplicità di materiali, cerca di raccontare in che modo questo grande paese sia diventato quell’altrove mitico a cui migliaia di abitanti del mondo occidentale hanno guardato, a partire dagli anni Sessanta. Un altrove mitico che è stato visto come un’alternativa a un mondo sempre più rigidamente sottomesso alle logiche materiali della produzione e del consumo.

Cosa rimanga di questo mito oggi, di fronte a una realtà sempre più globalizzata, è la domanda con cui l’ultima sezione della mostra ci proietta dentro l’attualità del nostro tempo.

Immagine:
Ferdinando Scianna
Benares, India
1997
Fotografia a colori
Collezione dell'artista