Andrea Chénier

Proiezione in diretta dal Teatro alla Scala di Milano

Quando e Dove

Prezzo

Evento Gratuito

Promotori

Cinema Lux Art House
Via Giuseppe Motta 67
6900 Massagno
+41 (0)91 967 30 39
[email protected]
www.luxarthouse.ch
RSI - Radiotelevisione Svizzera
via Canevascini 5
6900 Lugano
+41 (0)91 803 51 11
[email protected]
www.rsi.ch

Extra

Entrata libera su prenotazione scrivendo a:
[email protected]

Opera lirica in quattro atti di Umberto Giordano
su libretto di Luigi Illica

Nel cinquentenario della scomparsa di Victor de Sabata
Coro, Corpo di Ballo e Orchestra del Teatro alla Scala

Andrea Chénier, il capolavoro di Giordano che fu battezzato alla Scala nel 1896, vi manca dal 1985. Allora come oggi sul podio c’era Riccardo Chailly. Il maestro milanese, che nel 2018 festeggia i 40 anni dal debutto operistico con I masnadieri. Per questo 7 dicembre il M° Chailly incontra per la prima volta Mario Martone, regista esperto di affreschi storici in scena e sullo schermo. Martone ha realizzato nel 2016 un fortunato allestimento de La cena delle beffe, sempre di Giordano, che ha segnato il primo passo nel processo di riscoperta del verismo alla Scala. Alla sua terza inaugurazione scaligera, e fresca dell’entusiasmo per La traviata che ha interpretato nei mesi scorsi, Anna Netrebko sarà Maddalena di Coigny dividendo il palcoscenico con il marito Yusif Eyvazov che si è preparato in questi mesi con il Riccardo Chailly mentre la sua carriera segna una serie di tappe impor tanti. Nei panni di Carlo Gérard torna alla Scala Luca Salsi, uno dei più emozionanti baritoni dei nostri anni, che in questa par te ha recentemente riscosso un grande successo personale alla Staatsoper di Monaco.

Direttore Riccardo Chailly
Regia Mario Martone
Scene Margherita Palli
Costumi Ursula Patzak
Luci Pasquale Mari
Coreografa Daniela Schiavone
 
Cast:
Andrea Chénier Yusif Eyvazov
Maddalena di Coigny Anna Netrebko
Carlo Gérard Luca Salsi
La mulatta Bersi Annalisa Stroppa
La Contessa di Coigny Mariana Pentcheva
Roucher Gabriele Sagona
Pietro Fléville Costantino Finucci
Fouquier Tinville Gianluca Breda
Mathieu Francesco Verna
Un incredibile Carlo Bosi
L’Abate Manuel Pierattelli
Schmidt Romano Dal Zovo