Non c’è una sola internet

Quando e Dove

Prezzo

Evento Gratuito

Promotori

USI - Università della Svizzera italiana
Via Giuseppe Buffi 13
6900 Lugano
+41 (0)58 666 40 00
[email protected]
www.usi.ch

Extra

La conferenza è aperta al pubblico e si terrà in inglese.

Registrazioni online

Con l’obiettivo di discutere i molteplici percorsi che hanno portato allo sviluppo delle reti informatiche in contesti geografici e politici molto differenti tra loro, l’Istituto Media e Giornalismo e l’Osservatorio sui Media e le comunicazioni in Cina della Facoltà di scienze della comunicazione dell’USI ospitano la conferenza internazionale Computer Networks Histories (CNH): Local, National and Transnational Perspectives.

L’incontro, che parte dall’idea di fondo di come non ci sia una sola internet, è aperto al pubblico e si svolgerà i prossimi 14 e 15 dicembre sul campus di Lugano, in collaborazione con l’Associazione di Storia e Informatica (AHI) e www.Infoclio.ch.

La conferenza, alla quale parteciperanno studiosi e professionisti provenienti da 7 Paesi europei (Croazia, Italia, Francia, Germania, Inghilterra, Olanda e Svizzera) e 6 paesi extra-europei (Argentina, Brasile, Canada, Cina, India e Stati Uniti), punta a superare e criticare la visione unilaterale di una singola storia della rete proponendo una gamma di esperienze a livello globale capace di dare nuovi significati, di esplorare percorsi e illustrare modalità d’uso meno conosciute delle reti informatiche. Uno sguardo critico e multifocale sulle storie delle reti è infatti essenziale per comprendere da un lato come i contesti culturali, politici e sociali abbiamo influenzato il processo di digitalizzazione, dall’altro può aiutare a comprendere meglio l’attuale panorama digitale, i suoi rischi e le sue contraddizioni.

Programma
Maggiori informazioni

Keynote speakers

Hu Yong Professore all'Università di Pechino Giornalismo e Comunicazione. È un rinomato critico dei new media e Pionieri dell'Internet Cinese.

Benjamin Peters È Associate Professor al Dipartimento di Comunicazione all'Università di Tulsa e affiliated fellow all'Information Society Project dell'Università di Yale.