Hermann Hesse e l'India

Quando e Dove

Prezzo

CHF 10.- entrata ridotta al museo
Entrata offerta ai soci sostenitori del Museo Hermann Hesse Montagnola

Promotori

Museo Hermann Hesse
Torre Camuzzi
6926 Montagnola
+41 (0)91 993 37 70
[email protected]
www.hessemontagnola.ch
MASI - Museo d'Arte della Svizzera Italiana
Piazza Bernardino Luini 6
6900 Lugano
+41 (0)58 866 42 40
[email protected]
www.masilugano.ch

Extra

Nella sua primissima infanzia Hermann Hesse conobbe l’India attraverso oggetti indiani di uso quotidiano e ospiti provenienti dall’India che frequentavano casa sua, visto che entrambi i genitori erano stati missionari in India prima che egli nascesse. Un ruolo importante lo ebbe suo nonno Hermann Gundert, famoso esperto d’India, anch’egli missionario in India per diversi anni. Oltre ad avvicinare il giovane Hermann Hesse alla mitologia induista, il nonno ebbe infatti un’influenza decisiva sullo sviluppo spirituale del nipote, come si apprende dalla favola autobiografica L’infanzia del mago di Hermann Hesse. 

Nel 1911 Hermann Hesse intraprese un viaggio a lungo desiderato: visitò i "Paesi indiani", la Malesia, l’Indonesia e Ceylon. Nonostante l’esperienza si rivelò una delusione rispetto alle sue aspettative, il viaggio contribuì alla concezione del Siddharta, pubblicato nel 1922. Siddharta narra infatti della vita del figlio di un bramano ed è ancora oggi l’opera di Hermann Hesse più letta al mondo. Considerato uno dei libri più influenti della letteratura europea, il Siddharta è stato tradotto in più di 50 lingue.

In occasione della mostra in corso al MASI, viene presentata, in collaborazione con il Museo Hermann Hesse Montagnola e LAC edu, un incontro di introduzione alla mostra seguito da una lettura con commento e accompagnamento musicale che offre uno sguardo sul rapporto di Hermann Hesse con l’India.

Programma
16:00 Accoglienza alla cassa del Museo
16:15-16:25 Breve introduzione all’esposizione Sulle vie dell’Illuminazione
16:30-17:00 Visita individuale della mostra
17:00-18:00 Lettura commentata con accompagnamento musicale (Sala refettorio, LAC)

Legge: Antonio Ballerio
Accompagnamento musicale: Maria Luisa Montano (flauto)
Commento: Lucilla Janssen (Museo Hermann Hesse Montagnola)