Fuga

Pablo Larraín - La Storia come prologo del presente

Quando e Dove

Prezzo

CHF 10.-
CHF 8.-
CHF 6.-

Promotori

LuganoCinema93
6900 Lugano
[email protected]
www.luganocinema93.ch

Uno dei tanti compiti dei cineclub è dare conto delle emergenze. Quelle dell’attualità contemporanea, certo, come spesso facciamo nelle rassegne tematiche. Ma in senso più etimologico anche quelle che riguardano il sorgere e l’affermarsi di nuove figure di riferimento, in particolare di registi in grado di tracciare un solco preciso con la loro opera, magari già dopo pochi film.
È sicuramente il caso di Pablo Larraín, che in pochi anni di carriera e sette titoli (tutti proposti in questa retrospettiva) ha saputo conquistare i favori dei grandi festival e della critica.

Regia di Pablo Larraín

Drammatico | Cile, Argentina | 2006 | 110'
v.o. spagnolo, st. italiano

Con Benjamín Vicuña, Gastón Pauls, Francisca Imboden, María Izquierdo, Willy Semler

Eliseo Montalbán è un musicista intrappolato in una composizione incompiuta. Da piccolo ha assistito alla morte della sorella, uccisa sopra un pianoforte, e ha composto una melodia su questo tragico evento. Anni dopo, Ricardo Coppa, un musicista mediocre e senza talento, intraprende un viaggio alla ricerca di Montalbán e della sua dimenticata creazione musicale, con l'obiettivo di trasformare quella musica in una composizione propria.

Rassegna Pablo Larrain