La funzione della cultura e le politiche della bellezza

Conferenza del prof. Salvatore Settis

Quando e Dove

Prezzo

Evento Gratuito

Promotori

Biblioteca Cantonale Lugano
Viale Carlo Cattaneo 6
6900 Lugano
+41 (0)91 815 46 11
[email protected]
www.sbt.ti.ch/bclu
Associazione Italiana di Cultura Classica - Delegazione della Svizzera italiana
via Contra 478
6598 Tenero-Contra
+41 (0)91 745 38 02
[email protected]
www.culturaclassica.ch

Extra

Seguirà rinfresco.

La bellezza, l’arte, la cultura vengono spesso viste o presentate come rifugio dalle strettoie del presente, come consolazione o utopia.

Ma è davvero così? O non potrebbe esserci, invece, una loro funzione più profonda, una loro necessità più vitale? Anche la stessa idea di utopia in quanto tale risente di questa ambiguità, o doppia lettura: possiamo pensare a un mondo utopico come del tutto irrealizzabile, e consolatorio solo per la nostra immaginazione. O, al contrario, possiamo immaginare l’utopia come un orizzonte, un traguardo, un “dover essere” verso cui tendere.

Ma quale sarà, davanti a questo bivio e in un tempo di tensioni, contraddizioni e violenze come il nostro, il ruolo della cultura, dell’arte, della bellezza?

Conferenza di:
Salvatore Settis

Moderatore:
Diego Scacchi

Locandina

Salvatore Settis:
Ha diretto a Los Angeles il Getty Research Institute (1994-99) e a Pisa la Scuola Normale Superiore (1999-2010). È stato presidente del Consiglio Superiore dei Beni Culturali (2007-2009) e tra i founding members di European Research Council (2005-2011). Visiting Professor in varie università europee ed americane, è stato Warburg Professor all’Università di Amburgo, ha tenuto a Oxford le Isaiah Berlin Lectures e alla National Gallery di Washington le Mellon Lectures, ha avuto la Cátedra del Museo del Prado a Madrid e poi la Cattedra Borromini nella Università della Svizzera Italiana (Lugano-Mendrisio) ed è Distinguished Fellow dell’International Observatory for Cultural Heritage, Columbia University. Dal 2010 è presidente del Consiglio Scientifico del Louvre.