I movimenti e le teorie queer dagli anni ’90 ai giorni nostri

Strange days: un festival sugli anni '90

Quando e Dove

Prezzo

Evento Gratuito

Promotori

Biblioteca Cantonale Locarno
Via Cappuccini 12
6600 Locarno
+41 (0)91 759 75 80
[email protected]
www.sbt.ti.ch/bclo

Negli Stati Uniti degli anni ’90, mentre i movimenti lesbici e gay iniziavano a intraprendere quelle lotte integrazioniste che nel giro di un quarto di secolo li avrebbero condotti ad ottenere il diritto al matrimonio egualitario, alcuni attivisti sieropositivi scelsero di rivendicare la loro "inassimilabilità" alla società eterosessuale fondando un gruppo di azione diretta che provocatoriamente prese il nome di Queer Nation. Negli stessi anni, nelle università statunitensi, l’aggettivo queer iniziò ad essere accostato al sostantivo “teoria”. Da allora, il termine si è diffuso in tutto il mondo, ispirando una nuova forma di attivismo e una nuova produzione intellettuale. Ma che cosa sono i movimenti queer? Che cosa le teorie queer? Ce lo spiega Lorenzo Bernini.

Lorenzo Bernini, professore associato di Filosofia politica presso l'Università di Verona

Foto: Flickr.com - David Prasad