Echi dall'antichità. Carl Burckhardt (1878-1923). Uno scultore tra Basilea, Roma e Ligornetto

Inaugurazione

Quando e Dove

Prezzo

Evento Gratuito

Promotori

Museo Vincenzo Vela
Largo Vela
6853 Ligornetto
+41 (0)58 481 30 44
www.museo-vela.ch
UFC - Ufficio Federale della Cultura
Hallwylstrasse 15
3000 Berna
058 462 92 66
[email protected]

Extra

La mostra rimarrà aperta fino al 28 ottobre 2018

Con Interventi di:
Gianna A. Mina
, direttrice del Museo Vincenzo Vela
Peter Burckhardt, pronipote di Carl Burckhardt
Tomas Lochman, co-curatore della mostra

Intermezzi musicali di Barbara Tartari, flauto

Il titolo evoca un tratto essenziale della produzione dell’artista, che attinge i soggetti delle sue opere dalla mitologia classica, da Zeus e Amore, dalle Amazzoni alle figure allegoriche ai cavalieri eroici. A 40 anni dall'ultima retrospettiva, il Museo accoglie circa 120 opere, provenienti da musei e collezioni di prestigio (tra cui il Kunstmuseum di Basilea e il Kunsthaus di Zurigo), oltre che da raccolte private svizzere.

Echi dall'antichità rientra nel novero delle mostre di studio che il Museo dedica ad artisti di indubbio valore, ancorché poco conosciuti in ambito italofono. L'esposizione presenta un nucleo consistente delle opere scultoree di Carl Burckhardt, unitamente a una selezione di dipinti e disegni. Un'attenzione particolare è riservata alle opere scultoree che Burckhardt eseguì per tre importanti edifici progettati dal celebre architetto Karl Moser: la Pauluskirche di Basilea, il Kunsthaus di Zurigo e la stazione badese di Basilea. 

Curatatori: Gianna A. Mina e Tomas Lochman

Foto: Flickr.com - Marie Thérèse Hébert & Jean Robert Thibault