Corpo, movimento, spazio

Sperimentazioni nella statuaria greca di età classica

Prezzo

Evento Gratuito

Promotori

Liceo cantonale di Bellinzona
Via F. Chiesa 2
6500 Bellinzona
+41 (0)91 814 00 10
http://www.liceobellinzona.ti.ch/home/

Extra

Dove

Aula multimediale Liceo cantonale
Via F. Chiesa 2
6500 Bellinzona
Vedi sulla mappa

25.03.2019

dalle 18:00

Nel corso di questa conferenza, Claudia Lambrugo affronterà il tema del contesto storico e culturale dell'importanza della techne nell'ambito dell'arte greca, esplorando come, partendo dalla commissione, l'artigiano soddisfacesse attraverso l'opera sia i committenti che il più ampio senso del bello estetico, nella creazione di un'opera che poi rimanesse alla collettività.

L’arte greca è anzitutto techne, ossia capacità dell’artigiano di domare la materia, che sia legno, bronzo, pietra, marmo o altro ancora, e plasmarla per ottenerne un oggetto, una figura animale o umana. L’artigiano si forma faticosamente in bottega, inserendosi in una tradizione produttiva, che però risponde anzitutto alle esigenze e alla sensibilità della comunità committente dell’oggetto artistico.

È in questo quadro in cui materia prima, tecnica, conoscenza e sensibilità culturale dello specifico momento storico svolgono un ruolo fondamentale, che dobbiamo inserire lo sviluppo dell’arte greca nei secoli per comprenderne le costanti ricerche volte dapprima alla resa della figura umana, quindi del movimento, infine del movimento nello spazio.

Locandina

Immagine: Pixabay.com