Scuola di Eranos - L'arte di C.G. Jung

Quando e Dove

Prezzo

CHF 20.-

Promotori

Fondazione Eranos
Via Moscia 125
6612 Ascona
+41 (0)91 792 20 92
[email protected]
www.eranosfoundation.org

Extra

Maggiori informazioni
Mail

Prenotazioni obbligatoria a Fondazione Eranos
Telefono: +41 (0) 79 194 30 90 / +41 (0) 91 792 20 92

Per Carl Gustav Jung l’arte fu l’amorosa compagna segreta di tutta la vita. Disegnò, dipinse, scolpì, intagliò il legno, progettò architetture con la maestria e la versatilità di un artista rinascimentale
Pochissimi, tuttavia, ne conoscevano il talento fuori del comune, perchè egli decise di non rendere pubbliche le sue opere.
Il mondo rimase quindi stupefatto quando nel 2009, a quasi cinquant'anni dalla morte, venne dato alle stampe Il Libro rosso, l'inedito forse più strabiliante dell'intero Novecento, dove Jung calligrafò la sua potente visione dell'inconscio, illustrandola con tavole degne della migliore tradizione miniaturistica del Medioevo. Da allora, l'artista che non volle mai chiamarsi tale occupa il posto che gli spetta anche nella storia dell'arte, oltre che nel pensiero contemporaneo. Ma molto rimaneva da scoprire. Al desiderio di ammirare finalmente i tesori mai usciti dagli archivi di famiglia risponde, ora, L'arte di C.G. Jung, recentemente edito dalla Fondazione delle Opere di C.G. Jung.

In collaborazione con Bollati Boringhieri / Foundation of the Works of C.G. Jung, Zurigo.

Conferenze in italiano e in inglese con traduzione simultanea.

Relatori: Thomas Fischer, Bettina Kaufmann, Romano Màdera

Immagine fornita dal Promotore