Dayak: L'arte dei cacciatori di teste del Borneo | MUSEO CHIUSO FINO AL 26 APRILE

Prezzo

Intero (da 16 anni): CHF 15.-
Ridotto (AVS-AI; studenti universitari; FAI Swiss): CHF 10.-
Ragazzi (6-15 anni): CHF 5.-
Scolaresche: CHF 3.- (+ 1 accompagnatore gratis)

Gratuito: Bambini (0-5 anni), ICOM; VSM-AMS, Swiss Museumpass, Soci Raiffeisen; Swiss Travel Pass

Riduzioni (non cumulabili): Gruppi (a partire da 10 persone): -10%, Holidaycard: - 20%

Promotori

MUSEC - Museo delle Culture
Riva Caccia 5 - Via Mazzini 5, ingresso dal parco
6900 Lugano
+41 (0)58 866 69 60
[email protected]
www.musec.ch

Extra

11.00 - 18.00 tutti i giorni, martedì chiuso

Dove e Quando

MUSEC - Museo delle Culture
Riva Caccia 5
6900 Lugano
Vedi sulla mappa

28.09.2019 - 17.05.2020

Tutto il giorno

Nell’immaginario occidentale, non sono altro che feroci cacciatori di teste, esibite come macabri trofei. Ma come sempre, la realtà è diversa. I Dayak sono anche artisti di enorme fascino e mistero. E nelle loro opere rispecchiano la relazione tra gli uomini, le divinità e i fenomeni naturali di una delle ultime terre ignote del pianeta.

La nuova grande esposizione temporanea del Museo delle Culture è dedicata all’arte e alla cultura materiale dei Dayak del Borneo ed è frutto della ricerca pluriennale condotta dal MUSEC, in collaborazione con partner scientifici internazionali. Si tratta di una delle maggiori esposizioni al mondo mai realizzate su questo tema e senz’altro la più ampia degli ultimi quarantacinque anni.

La prima parte della mostra si sofferma sull’incontro tra le popolazioni Dayak e l’Occidente, che ha dato avvio alla ricerca etnografica e all’interesse collezionistico e ha influenzato la maniera occidentale di guardare al Borneo e ai suoi abitanti nativi. La seconda parte della mostra, proponendo un cambio di prospettiva, accompagna progressivamente il visitatore alla scoperta dei significati e dei valori propri delle opere esposte, in cui si esprime la relazione tra gli uomini, le divinità e i fenomeni naturali di una delle ultime terre ignote del pianeta.

Maggiori informazioni

Immagine fornita dal promotore