Bruno Carati: la mia pittoresca vita. Semplicemente senza mani

Prezzo

Evento Gratuito

Promotori

Galleria Art on Paper
Via Cattori 5a
6900 Paradiso
+41 (0)91 922 55 53
[email protected]
www.artonpaper.ch

Extra

Orari di apertura:  da martedì a venerdì dalle ore 15:00 - 19:00;  domenica ore 11:00 - 19:00                                          
Chiuso il lunedì     

Dove

Galleria Art...on Paper
Via Cattori 5a
6900 Paradiso
Vedi sulla mappa

07.12.2019 - 13.12.2019

Tutto il giorno

Le oltre 25 opere che compongono questo percorso espositivo documentano la straordinaria vicenda artistica e umana di Bruno Carati, indiscusso protagonista della pittura lombarda contemporanea, la cui forza espressiva risiede nel legame indissolubile tra ricerca artistica ed esperienza esistenziale. Inesausto ricercatore di sempre nuove esperienze espressive, nel corso della sua lunga carriera l’artista ha espresso il proprio talento mediante molteplici tecniche artistiche, dalla pittura ad olio su tela e su giornale, passando attraverso l’acquarello, fino alla rappresentazione su cartone e su vetro.

Per usare le parole del curatore della mostre Giuseppe Di Salvo "l’esposizione nasce dalla volontà del Maestro Bruno Carati di riprendere la propria attività espositiva in Canton Ticino, dopo le precedenti mostre a Locarno e Bellinzona. Bruno non smette mai di sorprenderci: nonostante la tetraplegia dalla nascita, il Maestro lombardo continua incessantemente, da oltre 60 anni, a esporre in tutta Europa proponendo la sua inedita esecuzione artistica realizzata con l’ausilio della bocca. Grazie alla rappresentazione figurativa e alla sobrietà narrativa che caratterizzano le sue opere, la sua arte si rivolge a tutti, trasmettendo un senso di assoluta serenità e di pace. La sua sovrumana forza di volontà e voglia di libertà lo hanno portato, nel 1997, a raggiungere un suo grande obiettivo: prendere la patente di guida e condurre un’auto gestita principalmente con la bocca, in totale autonomia".

Bruno Carati nasce a Milano nel 1941. Fin da giovanissimo la sua sensibilità lo porta ad interessarsi alla pittura; a soli 13 anni i primi successi inducono molti giornali, fra cui numerose testate straniere, ad interessarsi di lui. Fra queste, la UNITED PRESS NEWPICTURES di New York. In circa 15.000 sale cinematografiche di tutto il mondo venne proiettato un documentario sulla sua vita, ed anche la RAI Radio Televisione italiana gli dedicò una puntata di “Anche oggi è Domenica” (1956). Sempre nello stesso anno l’Associazione Internazionale Artisti che Dipingono con la Bocca o col Piede – V.D.M.F.K., lo assume con delle “borse di studio” finché, nel 1961, entra a farne parte in qualità di “Membro”. Da allora i suoi dipinti vengono esposti nelle numerosissime mostre internazionali che la V.D.M.F.K. organizza in tutte le più importanti città del mondo: Roma, Milano, Lugano, Ginevra, Monaco, Madrid, New York e Toronto.

Immagine fornita dal promotore