L’agonia del Getsèmani. Morte e Trasfigurazione

Quando e Dove

Prezzo

Evento Gratuito

Promotori

Associazione Biblioteca Salita dei Frati
Salita dei Frati 4a
6900 Lugano
+41 (0)91 923 91 88
[email protected]
www.bibliotecafratilugano.ch

Extra

Conferenza di Gabriella Farina
Introduce Fernando Lepori, presidente dell'Associazione.

Secondo il racconto dei Vangeli (Matteo 26, 36-41; Marco 14, 32-38; Luca 22, 40-46) nella notte del Getsèmani Gesù appare nella sua più radicale umanità. Si confronta con tre esperienze radicali: quella del tradimento e della solitudine, quella dell’angoscia di fronte alla morte e infine quella della preghiera.

Solitudine, Morte, Angoscia, Mistero dell’esistenza, che nessun principio razionale può spiegare, né risolvere, ma anche appello alla Preghiera. È proprio in questa notte che si incontra la radice più profonda della preghiera: è la preghiera come consegna di sé stessi all’Altro, al proprio destino.

Sull’agonia del Getsèmani verranno inoltre proposte e commentate le analisi di Lev Šestov, Jean-Paul Sartre e Massimo Recalcati. Si ricorda infine che "Morte e Trasfigurazione" è il titolo di un famoso poema sinfonico di Richard Strauss che descrive l’ultima notte di un malato.

Gabriella Farina, relatrice, insegnante senior di Storia della Filosofia contemporanea presso l’Università degli Studi Roma Tre, fa parte del Comitato Scientifico del Centro di Studi Italo-Francesi e, a partire dal 2008, del Consiglio d’Amministrazione del Gruppo di Studi Sartriani di Parigi. È Promotrice e Direttore Responsabile della Collana d’inediti in italiano di J.P. Sartre (Milano Marinotti Editore) e della rivista «Studi sartriani» (Roma TrE - Press, Edizioni universitarie di Roma Tre). Dopo aver condotto ricerche sull’estetica e sulla filosofia del Romanticismo tedesco, ha dedicato i suoi interessi al pensiero di Sartre.

Immagine: pixabay.com