Barbablù 2.0 I panni sporchi si lavano in famiglia

Quando e Dove

Prezzo

Evento Gratuito

Promotori

Biblioteca cantonale Bellinzona
Viale Stefano Franscini 30A
6500 Bellinzona
+41 (0)91 814 15 00
[email protected]
www.sbt.ti.ch/bcb

Extra

Entrata libera.

Spettacolo di teatro civile che affronta con lo stile della prosa contemporanea una tematica sociale di forte attualità come la violenza sulle donne e in modo particolare la violenza domestica; la violenza peggiore di tutte perché si consuma tra le pareti della propria casa e arriva dalle mani di chi dovrebbe amarti e accarezzarti e invece ti distrugge non solo fisicamente ma anche psicologicamente e moralmente.
Partendo dall'archetipo della famosissima favola di Barbablù scardinando però il punto di vista e aggiornando tutto al XXI secolo; la prima scelta è stata quella di ambientare il lavoro in una ricca provincia del nord Italia, evitando l’alibi della povertà, della dislocazione geografica e dell’ignoranza. Un mondo all'apparenza di assoluta armonia, di fiaba appunto, dove dietro le porte regnano meccanismi implacabili di violenza e sudditanza psicologica.
Barbablù 2.0 non solo la storia di un marito violento e delle conseguenze delle sue azioni, ma anche e soprattutto la storia di un viaggio nella testa di una donna. La ricerca di un’identità forte che si è persa, sfilacciata fra violenze e soprusi che sono diventati la norma. Come in un giallo, la protagonista si troverà a ricostruire la dinamica di un omicidio, il suo, arrivando alla consapevolezza finale e terribile di esserne stata complice.
Uno spettacolo che inizia con atmosfere molto comedy che lentamente scivolano nel thrilling, per chiudersi poi con un finale sorprendente.

Drammaturgia: Magdalena Barile
Regia: Eleonora Moro
Con: Laura Negretti
Alessandro Quattro
Scenografia e progetto luci: Armando Vairo
Musiche originali: Eleonora Moro
Costumi: Dina Zaghi
Produzione: Teatro in Mostra

Immagine fornita dal promotore