Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte

Prezzo

CHF 41.20.- Adulti
CHF 23.90.- Giovani fino ai 18 anni

Oppure biglietti disponibili per il 31 marzo su: ticketcorner.ch
Oppure biglietti disponibili per il 1° aprile su: ticketcorner.ch

Promotori

Associazione degli Amici del Teatro di Locarno
Largo Zorzi 1
6600 Locarno
+41 (0)91 756 10 93
[email protected]
www.teatrodilocarno.ch

Extra

Prevendita allo sportello di Ascona-Locarno Turismo, Piazza Stazione / Stazione FFS, Locarno tel.:+41(0)91 759 76 60

Durata: 2h 15min con intervallo

Links

Dove e Quando

Teatro di Locarno
Largo Zorzi 1
6600 Locarno
Vedi sulla mappa

31.03.2020

dalle 20:30

01.04.2020

dalle 20:30

Il dramma segue fedelmente la trama dell’originale, che segue le peripezie di Christopher, un quindicenne con la Sindrome di Asperger che decide di indagare sulla morte di Wellington, il cane della vicina.

Il ragazzo capisce subito di trovarsi davanti a uno di quei misteri che il suo eroe, Sherlock Holmes, sapeva risolvere. Perciò incomincia a scrivere un libro mettendo insieme gli indizi del caso dal suo punto di vista. E il suo punto di vista è davvero speciale. Perché Christopher soffre di una forma di autismo e ha un rapporto molto problematico con il mondo. Odia essere toccato, odia il giallo e il marrone, non mangia se cibi diversi vengono a contatto l'uno con l'altro, si arrabbia se i mobili di casa vengono spostati, non riesce a interpretare l'espressione del viso degli altri.

Scrivendo il suo libro giallo, Christopher inizia a far luce su un mistero ben più importante di quello del cane. Come è morta sua madre? Perché suo padre non vuole che lui faccia troppe domande ai vicini? Per rispondere a queste domande dovrà intraprendere un viaggio iniziatico che lo porterà molto lontano, fino al punto di stravolgere completamente la sua vita.

Di: Simon Stephens dal romanzo di Mark Haddon
Con: Corinna Agustoni, Cristina Crippa, Elena Russo Arman, Ginestra Paladino, Debora Zuin, Nicola Stravalaci, Daniele Fedeli, Davide Lorino, Marco Bonadei, Alessandro Mo
Regia: Ferdinando Bruni e Elio De Capitani
Coproduzione: Teatro dell’Elfo e Teatro Stabile di Torino

Immagine: pixabay.com