Donazioni II

L’arte al confine fra ricerca e nuove espressioni grafiche

Prezzo

Intero: CHF 7.- / Euro 7
Scolaresche e gruppi di minimo 15 persone: CHF 5.- / Euro 5
Metà prezzo Chiasso Card.
Gratuito: bambini fino a 7 anni, giornalisti, Passaporto Musei svizzeri, ICOM, Visarte, Aiap, associazione amici del m.a.x. museo.
Ingresso cumulativo m.a.x. museo + Spazio Officina intero: CHF 12.- / Euro 12
Ingresso cumulativo m.a.x. museo + Spazio Officina Ridotto (AVS, AI, studenti, TCS, TCI, FAI SWISS, FAI, convenzionati): CHF 10.- / Euro 10
Ingresso cumulativo m.a.x. museo + Spazio Officina Scolaresche e gruppi di minimo 15 persone: CHF 7.- / Euro 7 

Promotori

Centro Culturale Chiasso
Via Dante Alighieri 3/b
6830 Chiasso
+41 (0)91 695 09 14
[email protected]
www.centroculturalechiasso.ch

Extra

Orari:
Dal Martedì al Venerdì 14.00 − 18.00
Il Sabato−La Domenica−Aperture speciali 10.00 − 12.00 14.00 − 18.00
Lunedì chiuso.

Aperture speciali 2020
giovedì 21.05.2020: Ascensione
lunedì 01.06.2020: Lunedì di Pentecoste
lunedì 11.06.2020: Corpus Domini
 

Dove e Quando

Spazio Officina
Via D. Alighieri 4, 6830 Chiasso
6830 Chiasso
Vedi sulla mappa

17.05.2020 - 21.06.2020

Tutto il giorno

La mostra, che s’inserisce nel settore della “grafica contemporanea”, vuole presentare e rendere visibili al pubblico una selezione delle opere donate al m.a.x. museo di Chiasso da artisti e filantropi del mondo dell’arte e della cultura, grazie anche alla sinergia con l’associazione amici del m.a.x. museo AAMM.

La proposta espositiva, che si snoda dal Novecento fino al nuovo Millennio, sino alla contemporaneità, propone la scelta di opere che fanno riflettere sul percorso della creatività “al confine fra ricerca e nuove espressioni grafiche”: dalla pittura surrealista alla metafisica, dall’arte concreta all’informale, dalla pittura analitica all’espressione concettuale, dal Minimalismo alla Transavanguardia. Gli autori della selezione proposta sono artisti contemporanei attraverso le cui opere si delinea un percorso ricco di suggestioni e di stimoli verso la contemporaneità e la sua continua ricerca artistica e creativa.

Una sezione specifica sarà dedicata all’opera grafica dei maestri: Lucio Fontana, Enrico Della Torre e del corpus Carmina Burana di Giuliano Collina, recentemente donata da collezionisti e dagli autori stessi. 

Mostra a cura di Nicoletta Ossanna Cavadini e Luigi Sansone.
Opere di:
Pierre Alechinsky, Attilio Alfieri, Rodolfo Aricò, Gianfranco Arlandi, Armodio (alias Vilmore Schenardi), Enrico Baj, Joan Bankemper, Antonio Baseggio, Guido Bertuzzi, Bruno Betti, Walter Bianco, Annibale Biglione, Luciano Boccardini, Mario Botta, Serge Brignoni, Robert Delford Brown, Cosimo Budetta, Bruno Caferri, Gabriele Calzetti, Bruno Chersicla, Sandro Chia, Giovanni Conservo, Leonardo Cremonini, Alberto Croce, Miranda D’Amico, Bruno Donzelli, Donadio, Piero Dorazio, Gillo Dorfles, Gianni Dova, Agenore Fabbri, Gianfranco Fasce, Attilio Forgioli, Henri Goetz, Cristiana Isoleri, Giovanni Korompay, Wifredo Lam, Luciano Lattanzi, Leo Lionni, Richard Paul Lohse, Alberto Longoni, Gino Macconi, Alessandro Maggiora Vergano, Angelo Marchetti, Guglielmo Marchisio, Evi Massarani, Vittore Matino, Gian Luca Matti, Galliano Mazzon, Gino Meloni, Carlo Mo, Antonio Motta, Cesare Peverelli, Ercole Pignatelli, Giancarlo Pozzi, Hans Richter, Gianna Ronchi, Minako Saka, Nicola Salvatore, Salvatore Scarpitta, Federico Seneca, Sandro Somarè, Bella Steiger Felder, Theodoros Stamos, Alberto Sughi, Raffaella Surian, Emilio Tadini, Primo Tamagnini, Piero Tanca, Angelo Tenchio, Joe Tilson, Angelo Usai, Italo Valenti, Walter Valentini, Vemil, Antonio Virduzzo, Giuseppe Zigaina, Giancarlo Zen