Incontra uno scrittore al parco: Roberto Falconi

Proposto dalla Biblioteca cantonale di Lugano

Quando e Dove

Prezzo

Evento Gratuito

Promotori

Dicastero Cultura, Sport ed Eventi - Divisione eventi e congressi
Via Trevano 55
6900 Lugano
+41 (0)58 866 48 00
[email protected]
www.luganoeventi.ch

Extra

Informazioni:
Centralino di Villa Carmine 
+41 (0)58 866 74 40
   
LUN - VEN 8.30-12.00 / 13.30-17.00
SAB - DOM 10.30-18.00 

In caso di pioggia lo spettacolo si svolgerà in Sala Tami, presso la Biblioteca cantonale di Lugano

Links

Roberto Falconi (Locarno, 1978) ha studiato Letteratura italiana, Francese e Giornalismo all’Università di Losanna, ottenendo la Licenza in Lettere con una tesi su Niccolò Ammaniti seguita da Antonio Stäuble. Ha collaborato alle pagine culturali del Corriere del Ticino

Attualmente insegna italiano al Liceo cantonale di Bellinzona e scrive per le pagine culturali de laRegione, occupandosi di narrativa contemporanea, specie di area italiana. Ha pubblicato la raccolta di recensioni Momenti di lettura (Il Salice, 2013) e, all’inizio di quest’anno, la raccolta Incursioni nella contemporaneità (Salvioni, 2020), di cui dialogherà questa sera con Luca Saltini. La serata offrirà inoltre l’occasione di parlare del panorama letterario italiano, dell’editoria e di critica letteraria.

Presso la libreria Il Segnalibro di Lugano (via Pioda 5) saranno disponibili alcune copie del libro: 
Roberto Falconi, Incursioni nella contemporaneità, Salvioni, Bellinzona 2020

Incontra uno scrittore al parco è un progetto di promozione della lettura proposto dalla Divisione della cultura e degli studi universitari in collaborazione con le Biblioteche cantonali e le città di Bellinzona, Locarno e Lugano, durante tutta l’estate. La rassegna intende dare la possibilità a scrittori e altre figure professionali della Svizzera italiana legate alla letteratura e alla produzione di libri di incontrare il pubblico negli spazi aperti adiacenti agli istituti.

Moderato da Luca Saltini

Proposto dalla Divisione della cultura e degli studi universitari in collaborazione con le Biblioteche cantonali e sostenuto dall’Aiuto federale per la lingua e la cultura italiana.