100 anni fa / Buster Keaton (The High Sign, One Week, Convict 13)

LongLake - Cinema

Quando e Dove

Prezzo

Evento Gratuito

Promotori

Dicastero Cultura, Sport ed Eventi - Divisione eventi e congressi
Via Trevano 55
6900 Lugano
+41 (0)58 866 48 00
[email protected]
www.luganoeventi.ch

Extra

Informazioni:
Centralino di Villa Carmine 
+41 (0)58 866 74 40
   
LUN - VEN 8.30-12.00 / 13.30-17.00
SAB - DOM 10.30-18.00 

In caso di pioggia la proiezione è rinviata a data da definire.

Links

Dal 2007 Marco Dalpane e l’ensemble Musica nel buio lavorano sul cinema di Buster Keaton realizzando nuovi accompagnamenti musicali per i suoi film muti. Qui verranno presentati The High SignOne WeekConvict 13.

The High Sign (USA, 1920, 20 min.): È il primo film di Keaton regista, dopo i corti girati in qualità di attore con Fatty Arbuckle. La nuova avventura di autore prende il via per Keaton all’inizio del 1920 con The High Sign, cortometraggio che dirige in collaborazione con Eddie Cline, come del resto farà per quasi tutti i film di due o tre bobine di questa serie. Buster era insoddisfatto del lavoro, e infatti distribuirà la pellicola solo più avanti, un anno dopo, quando un incidente alla caviglia lo costringe a interrompere per un po’ e trovare un film da distribuire. Per essere il primo lavoro del quale Keaton aveva la piena responsabilità la fattura è ammirevole. 

One Week (USA, 1920, 21 min.): È il primo film girato da Buster Keaton come regista a essere presentato al pubblico e dove naturalmente è anche protagonista. Forse il suo film più folgorante, travolgente, dove le invenzioni comiche si susseguono senza respiro, in una sequenza articolata secondo un ritmo che sembra costruito con logica musicale. 

Convict 13 (USA, 1920, 23 min.): In questo film compare per la prima volta nel cinema di Buster Keaton il tema del sogno, ripreso anche in Sherlock Jr., tema che gli consentirà di diventare un mito per i surrealisti, da Breton a Bunuel. 

Marco Dalpane e ensemble Musica nel buio

Marco Dalpane, pianoforte e composizione
Marco Zanardi, clarinetto, sax tenore
Alberto Capelli, chitarra elettrica
Francesca Aste, sintetizzatore
Tiziano Zanotti, contrabbasso
Claudio Trotta, batteria