Le vie dei Pardi – Germania, anno zero

LongLake - Cinema

Quando e Dove

Prezzo

Evento Gratuito

Promotori

Dicastero Cultura, Sport ed Eventi - Divisione eventi e congressi
Via Trevano 55
6900 Lugano
+41 (0)58 866 48 00
[email protected]
www.luganoeventi.ch

Extra

 In caso di pioggia l'evento si terrà allo Studio Foce.

Informazioni:
Centralino di Villa Carmine 
+41 (0)58 866 74 40
   
LUN - VEN 8.30-12.00 / 13.30-17.00
SAB - DOM 10.30-18.00 

Links

Il pubblico di Locarno 2020 ha avuto la possibilità di rivivere 20 film della storia del Festival, scelti dai registi dei 20 progetti di The Films After Tomorrow. Una selezione di opere mitiche o segrete, comiche o tragiche, sempre moderne, che riflettono in 20 tappe lo spirito di scoperta del Festival. Tre di queste pellicole arrivano ora a Lugano per la 19.a edizione de Le vie dei Pardi.

 

All’indomani della Seconda guerra mondiale, il tredicenne Edmund attraversa le macerie fisiche e spirituali di Berlino, confrontandosi con l’abisso del rimorso e l’innocenza del sacrificio. Episodio conclusivo di un ideale trittico sulla guerra, dopo Roma città aperta (1945) e Paisà (1946), il film di Roberto Rossellini – vincitore del Grand Prix e del premio alla sceneggiatura a Locarno nel 1948 – è un dolente e irriducibile grido di allarme verso la contraddizione, storica e morale, che il titolo stesso testimonia: la ferita di una realtà su cui si ripercuotono le eredità dell’ideologia, e che al contempo anela un nuovo inizio per l’uomo.

di Roberto Rossellini
dal Locarno Film Festival 1948
con Edmund Meschke, Ernst Pittschau, Ingetraud Hinze, Franz-Otto Krüger, Erich Gühne

Italia / Francia / Germania – 1948 – 73’

v.o. tedesco, sottotitoli in italiano