Lugano si trasforma. Lo sviluppo urbanistico della città negli scatti di Vincenzo Vicari

Quando e Dove

Prezzo

Evento Gratuito

Promotori

i2a istituto internazionale di architettura
Viale Stefano Franscini 9
6900 Lugano
+41 (0)91 996 13 87
[email protected]
www.i2a.ch
Dicastero Cultura, Sport ed Eventi - Divisione cultura
Piazza Bernardino Luini 2
6900 Lugano
+41 (0)58 866 86 55

Extra

Per ragioni sanitare è necessario iscriversi preventivamente attraverso la piattaforma online prenota.lugano.ch

L’appuntamento si inserisce nel ciclo di serate del progetto Vincenzo Vicari fotografo. Il Ticino che cambia.

Serata pubblica sulle trasformazioni urbanistiche che hanno interessato il territorio cittadino nel corso del Novecento. L’evento si inserisce nel ciclo di serate del progetto Vincenzo Vicari fotografo. Il Ticino che cambia.
Vedere una città dall’alto, con il suo reticolo fitto di tetti e di strade, osservare la sua crescita in parte ordinata e in parte caotica: un’esperienza che il fotografo Vincenzo Vicari ha vissuto in prima persona a partire dagli anni quaranta e che ci viene restituita oggi, grazie ai preziosi materiali conservati nel suo archivio.

Sarà l’occasione per ripercorrere la lunga storia del borgo attraverso i secoli, con particolare attenzione ai cambiamenti degli ultimi decenni e ai possibili sviluppi per gli anni a venire.
«Grazie al Fondo Vicari, vedere fisicamente come si è evoluta la città nel tempo è ancora più prezioso per chi opera attraverso la politica – ha sottolineato il capo Dicastero cultura sport ed eventi Roberto Badaracco – la conoscenza del percorso storico e culturale che ci ha portato fino a oggi, le connessioni possibili grazie al patrimonio culturale che abbiamo ereditato, diventano premesse necessarie per qualunque riflessione sul nostro futuro».

moderato dalla direttrice di i2a Ludovica Molo
e vedrà alternarsi al microfono l’architetto Franz Oswald, professore emerito di architettura e design al Politecnico federale di Zurigo
e Pietro Montorfani, responsabile dell’Archivio storico e dell’Ufficio Patrimonio Culturale della Città di Lugano.

Immagine fornita dal promotore