La nuova stagione di Cinema in Tasca

Ritorna una delle storiche rassegne della Divisione eventi e congressi, arrivata quest’anno alla sua 26esima edizione. Sono 10 i film scelti da Agorateca che verranno proiettati su grande schermo al Palazzo dei Congressi tra gennaio e maggio, a un prezzo per tutte le tasche.
13 Gennaio 2022
di Team Agorateca
Salva nei preferiti
Salvato

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Minari

Per la stagione primaverile di Cinema in Tasca propone 10 film che hanno appassionato pubblico e critica nell’ultimo anno. Una programmazione curata da Agorateca e che rientra in Agorateca (Per)Corsi, quest’anno esplora generi diversi – dal dramma all’azione, dal fantasy alla commedia, dalla fantascienza ai thriller, dai kolossal alle produzioni indipendenti. Una selezione per un pubblico vasto e variegato e viene proposta a un prezzo molto conveniente e popolare in doppio orario di proiezione (18:00 e 20:30). 

Minari
Figlio di immigranti dalla Corea del Sud, cresciuto in Arkansas, Lee Isaac Chung ha cominciato a riflettere sul film spinto dal desiderio di raccontare alla figlia le sue origini, quali sacrifici avevano dovuto fare i suoi genitori per arrivare negli Stati Uniti e che cosa significasse per lui la famiglia. Candidato all’Oscar in tutte le categorie più importanti (film, regia, sceneggiatura, miglior attore protagonista, migliore attrice non protagonista, colonna sonora) e vincitore di un Oscar (migliore attrice non protagonista), prodotto dalla Plan B di Brad Pitt, “Minari” è il quarto lungometraggio scritto e diretto da Chung ed è una riflessione intima e personale sull’incontro di due mondi. 
Parole chiave: famiglia, lavoro, matrimonio, rapporti familiari, american dream
In programmazione il 19.01

Quo vadis, Aida?
Il racconto del dramma di una madre di famiglia durante i massacri di Sebrenica ad opera dei serbi nel 1995. Film di Jasmila Žbanić che ha trionfato come miglior film alla 34esima edizione degli European Film Awards (manifestazione che premia il cinema europeo), premiato anche per la miglior regia e per la miglior attrice (Jasna Đuričić).
Parole chiave: famiglia, genocidio, guerra
In programmazione il 26.01

Atlas
Durante una trasferta in Marocco per scalare le montagne dell’Atlante, un gruppo di amici rimane vittima di un attentato terrorista. Sopravvive solo una ragazza, Allegra, portandosi dietro cicatrici e un forte senso di colpa e di vuoto. Film del regista ticinese Niccolò Castelli, che sarà presente alla proiezione per un dialogo con il pubblico.
Parole chiave: amicizia, lutto, perdita, solitudine
In programmazione il 03.02

Charlie’s Angels
Action movie al femminile, è il nuovo sequel dell’amata serie tv degli Anni 70 e la saga action dei primi 2000. Elizabeth Banks dirige una avventura in cui Kristen Stewart, Naomi Scott ed Ella Balinska affrontano il crimine e portare a termine missioni apparentemente impossibili, contando l’una sull’altra.
Parole chiave: azione, donne
In programmazione il 15.02

Il matrimonio di Rosa
Commedia spagnola di Icíar Bollaín. Sul punto di compiere 45 anni, Rosa si rende conto di aver vissuto sempre per gli altri e decide di cambiare radicalmente vita, prendendo le redini del suo destino con un impegno molto speciale: sposarsi con se stessa. Scoprirà però presto che il padre, i fratelli e la figlia hanno in mente altri piani e che non è facile staccarsi dal passato quando non si è al centro delle vicende familiari.
Parole chiave: emancipazione femminile, famiglia
In programmazione il 23.02

Padrenostro
È il 1976 e il giovane Valerio vive una quotidianità spensierata nella venerazione del padre Alfonso, vicequestore per la città di Roma e responsabile dei servizi antiterrorismo per l’intera regione del Lazio. Quando una mattina il padre rimane ferito in un attentato organizzato dai militanti delle Brigate Rosse, Valerio vede la sua vita sconvolta da un trauma impossibile da elaborare. Una volta rimesso Alfonso gli equilibri famigliari paiono ristabiliti, ma la crepa causata dai fatti lascerà nei protagonisti ferite difficili da rimarginare. In concorso alla Mostra del cinema di Venezia 2020, “Padrenostro” di Claudio Noce è un film dalle forti tinte autobiografiche e insieme ritratto di un’epoca storica complessa degli anni di piombo italiani. Per la sua interpretazione il protagonista Pierfrancesco Favino ha ricevuto la Coppa Volpi.
Parole chiave: adulti-ragazzi, famiglia, amicizia, amore, terrorismo
In programmazione il 16.03

Dream Horse

Il gioco delle coppie
Il nuovo film di Olivier Assayas, autore e intellettuale francese considerato da alcuni tra gli eredi della Nouvelle Vague, racconta la storia di un editore che si trova a mediare tra esigenze professionali, rapporti di amicizia e sentimentali. Film in concorso alla Mostra del cinema di Venezia 2019.
Parole chiave: amicizia, affettività, amicizia, amore
In programmazione il 28.03

The Father – Nulla è come sembra
Film di Florian Zeller con un particolare taglio narrativo, in cui viene operato un rovesciamento della prospettiva della malattia vista in opere simili, trascinando il pubblico dentro la mente del protagonista invece di osservarne le conseguenze e il peggioramento dall’esterno.
Magistrale interpretazione di Anthony Hopkins, per cui ha ricevuto l’Oscar come Miglior attore protagonista nell’ultima stagione, come ottima è la performance di Olivia Colman.
Parole chiave: senilità, affetti familiari, amore, anziani, malattia, morte, perdono, sofferenza
In programmazione l’11.04

Dream Horse
Commedia sportiva di Euros Lyn che racconta la storia di un cavallo da corsa chiamato Dream Alliance. Ambientazioni che ricordano le opere di Ken Loach per un cast di talento tra cui figura Toni Collette.
Parole chiave: animali, corse, lavoro
In programmazione il 19.04

L’ombra delle spie
Thriller di Dominic Cooke, tratto dalla vera storia di Grevylle Wynne, un imprenditore britannico reclutato dai servizi segreti inglesi e americani ai tempi della Guerra Fredda. Il film ha ottenuto una candidatura a British Independent.
Parole chiave: guerra fredda, spionaggio
In programmazione l’11.05

Il primo film della rassegna Cinema in Tasca è “Minari”, con due proiezioni il 19.01 al Palazzo dei Congressi, alle 18:00 e alle 20:30.
Maggiori informazioni su luganoeventi.ch/cinema-in-tasca

Lascia un commento

Articoli più letti

2 Dicembre 2021
di Silvia Onorato

Articoli correlati