02 September 2019

Blues to Bop: Le emozioni della grande musica blues lasciano il segno

L’edizione numero 31 del più antico festival blues svizzero ha richiamato numerosissimi appassionati e curiosi con un programma intenso che ha dato spazio all’energia della musica live ma anche a momenti d’incontro.

La trentunesima edizione di Blues to Bop si è congedata ieri sera con la tradizionale serata a Morcote, che ha chiuso nel migliore dei modi la ricca quattro giorni di grande musica blues. Un’edizione che ha celebrato la storia del genere ben 38 concerti gratuiti e con momenti d’approfondimento, chiudendo idealmente la stagione degli eventi estivi all’aperto.

Un’edizione che ha visto esibirsi a rotazione sui tre palchi del centro il meglio della nuova generazione blues americana con talenti come Leyla McCalla, Vanessa Collier, Jamiah Rogers, Jontavious Willis e Hubby Jenkins. Artisti che a dispetto della giovanissima età (26 anni di media) hanno sfoggiato un repertorio profondo che scandaglia tutta l’intensità e l’emozione della musica roots statunitense, curando e continuando la tradizione centenaria del blues.

Indelebile è stato anche il segno lasciato da artisti affermati come gli straordinari Birds of Chicago, le Como Mamas con il loro gospel viscerale, e due leggende viventi come Sleepy LaBeef e Dana Gillespie, protagonista quest’ultima della seguitissima matinée di domenica.

Significativa sotto tutti gli aspetti anche la presenza di artisti più vicini a casa nostra: Judith Emeline, cantante britannica da anni attiva in Ticino, che è stata anche quest’anno splendida voce e volto di Blues to Bop presentando sul palco, il bellinzonese Federico “Freddie” Albertoni con il dinamismo dei suoi Cannonballs, e Max & Veronica, milanesi, con il loro vastissimo repertorio di musica tradizionale americana.

La 32.a edizione di Blues to Bop è in programma dal 27 al 30 agosto 2020.