16 April 2019

Le sculture monumentali di Helidon Xhixha in mostra a Lugano

Dal 17 aprile al 22 settembre la scultura sarà protagonista in città Un’esposizione all’aperto, che porterà in diverse location le imponenti opere in acciaio firmate dall’artista Helidon Xhixha. La mostra arriva a Lugano dopo gli importanti riscontri ottenuti internazionalmente, dalla Biennale di Venezia agli Uffizi di Firenze.

Con la mostra Lugano: Riflessi di luce dedicata a Helidon Xhixha, la città diventa un museo a cielo aperto dove l’arte dialoga con lo spazio urbano e la natura. Le sue sculture monumentali si ergeranno in diversi punti di Lugano, in una mostra che è al contempo un’installazione diffusa, da scoprire passeggiando per luoghi a noi conosciuti ma che vedremo con occhi diversi.

Helidon Xhixha nasce a Durazzo (Albania) nel 1970, in una famiglia di artisti. Dopo aver frequentato l’Accademia di Belle Arti di Tirana, si trasferisce in Italia per continuare gli studi all’Accademia di Belle Arti di Brera (Milano), dove si laurea nel 1999. L'anno precedente, grazie ad una borsa di studio, frequenta la Kingston University di Londra, dove affina le sue tecniche di incisione, scultura e fotografia e sperimenta l'utilizzo di nuovi materiali tra cui l'acciaio inossidabile, che diventerà poi il materiale privilegiato intorno al quale ruoterà la sua ricerca artistica.

La visione e la tecnica innovativa di Xhixha, che attualmente vive tra Milano e Dubai, si traducono in un’arte pubblica monumentale che ridefinisce il rapporto tra la scultura e l’ambiente circostante, ridefinendo i confini stessi della scultura contemporanea. Tra le mostre e i progetti più importanti, la sua partecipazione nel 2015 alla 56ma Biennale di Venezia con Icebergs e la grande mostra monumentale a Firenze del 2017 all'interno dei Giardini di Boboli e alle Gallerie degli Uffizi.

www.helidonxhixhalugano.ch
www.helidonxhixha.com