10 May 2019

Palco ai Giovani, crocevia della nuova produzione creativa ticinese

Da evento singolo a progetto diffuso, Palco ai Giovani intensifica e diversifica la sua missione di promozione della giovane creatività della Svizzera italiana. Attraverso La Quairmesse, i saggi delle scuole, la rassegna di concerti Locals e le serate di Open Mic, si spazia tra musica, danza e teatro.

Creato nel 1994 dall’allora Ufficio attività giovanili della Città di Lugano, Palco ai Giovani si è rapidamente affermato come il punto di riferimento per gli artisti emergenti della scena musicale locale, dando loro la possibilità di esibirsi – in alcuni casi per la prima volta – in un vero concerto live. Come tutti gli eventi vivi e dinamici, l’evento ha conosciuto nel corso degli anni un’evoluzione costante, adattandosi alle nuove esigenze e alle specificità del settore.

Quest’anno Palco ai Giovani compie il balzo evolutivo più significativo da quando è nato, moltiplicando la propria offerta e passando da un evento singolo a un ventaglio di proposte diversificate attive tutto l’anno. Un insieme di attività che permetteranno al progetto Palco ai Giovani di perseguire in maniera ancora più profonda la promozione “dal basso” – in termini anagrafici, non certo qualitativi – del panorama creativo della Svizzera italiana.

Già annunciata è La Quairmesse, la rassegna dedicata alla giovane musica elvetica che vedrà la sua prima edizione svolgersi venerdì 17 e sabato 18 maggio su tre palchi all’aperto del quai cittadino (Piazza Manzoni, Rivetta Tell e Mojito). Il festival promette di diventare un importante appuntamento su scala nazionale, promuovendo lo scambio artistico tra regioni linguistiche e dando al contempo visibilità nazionale alla scena locale, quest’anno rappresentata da 5 band ticinesi sulle 18 selezionate.

Una parte fondamentale della valorizzazione della giovane forza creativa presente sul territorio è garantita dal prezioso lavoro formativo delle scuole attive nella regione. I saggi scolastici rappresentano il momento espressivo per eccellenza della loro attività e Palco ai Giovani li raggruppa ora in un cartellone comune che si snoda tra il FOCE (Studio e Teatro) e il Palazzo dei Congressi, garantendo loro ulteriore promozione e andando a creare un fil rouge ideale fra gli spettacoli di musica, danza e teatro. Questi gli eventi in programma fino a giugno:

FOCE
11 maggio – New Style Dance (danza)
15 maggio – Civica Filarmonica di Lugano (musica)
19 maggio – SMUM - Scuola di Musica Moderna (musica)
8-9 giugno – Teatro d’Emergenza (teatro)
10 giugno – Free Beat Dance Studio (danza)
14-17 giugno – Centro artistico MAT (teatro)

Palazzo dei Congressi
29-31 maggio – Pop Music School Paolo Meneguzzi (musical)
1 giugno – Centro artistico MAT (danza)
2 giugno – Scuola di danza Le Matrioscki (danza)
9 giugno – Scuola di danza Aplomb (danza)

L’anima musicale rimane preponderante nel progetto Palco ai Giovani e il lavoro di scoperta di artisti emergenti, oltre che nell’ambito de La Quairmesse, continuerà anche attraverso la rassegna Locals dello Studio Foce, che a partire dalla prossima stagione autunnale getterà uno sguardo attento e curioso sulla nuova produzione musicale ticinese. Il programma verrà composto considerando tutte le iscrizioni giunte per La Quairmesse dalla Svizzera italiana. Chi non avesse partecipato al bando e volesse sottoporre la propria candidatura per la rassegna Locals, può inviare un’email a [email protected] con i dettagli del proprio progetto, entro il 31 maggio 2019.

I giovani troveranno spazio per produrre al FOCE anche all’interno di Open Mic, la rassegna del palco aperto per eccellenza che dal 2014 è di casa allo Studio. Palco e microfono sono a disposizione di chiunque desideri portare un proprio contributo artistico, dalla lettura al monologo teatrale, passando per la poesia e la musica, della durata massima di 10 minuti (o 2 brani). Per l’occasione Open Mic avrà anche una serata speciale all’interno della prossima edizione di LongLake. Iscrizioni su openmicticino.ch

Palco ai Giovani è un progetto della Divisione eventi e congressi della Città di Lugano. Si ringraziano i partner fondo cantonale Swisslos , AIL e Sotell.

📁 PDF comunicato stampa