28 January 2020

L'Oltre è la parola guida del programma 2020 della Casa della Letteratura per la Svizzera italiana

La Casa della Letteratura della Svizzera italiana inaugura il secondo anno di attività, presentando un vivace programma, percorso dalla tematica legante L'oltre: "Oltre la lingua materna, la traduzione, gli approcci della scrittura e l'uso della lingua o dei temi. Più in là del limite spaziale e geografico, temporale o ideale. Il varcare la soglia. L'essere in movimento, indicare il superamento di un punto. L'aldilà di un limite stabilito (o ritenuto giusto, conveniente). Oltre il conosciuto ed il visibile, il fare esperienza dell'altro per andare oltre l'identità. L'altro come interlocutore civile nello svolgimento della storia sociale".

Annunciati ad oggi 11 appuntamenti "firmati" dalla Casa della Letteratura, cui si aggiungono incontri realizzati in collaborazione con associazioni e enti partner, quali ad esempio la Biblioteca Nazionale Svizzera in aprile, che nel 2020 festeggia il 125° anniversario, con un incontro dentro la voce di Alice Ceresa.

Previste inoltre delle trasferte che vedranno la Casa ospite del Festival du Livre Suisse di Sion; dell’MRL Maison Rousseau et de la Littérature di Ginevra e del Festival di Letteratura di Leukerbad. Restando nella lingua italiana, grazie a una collaborazione con la PGI Pro Grigioni Italiano in aprile ci sarà un incontro in Val Bregaglia, e altri appuntamenti a Chiassoletteraria e al Longlake Festival di Lugano.

La grande apertura della stagione sarà affidata a Paolo Di Stefano in dialogo con Mariarosa Mancuso il 13 febbraio, per un viaggio nelle “vite controvento” delle quali Di Stefano da sempre ne protegge la memoria e la dignità. Il 31 gennaio alle 18.30 invece ci sarà l'anteprima col poeta Stefano Raimondi.

Programma 2020

www.casadellaletteratura.ch