"La poesia, le figure, il paesaggio" di Philippe Jaccottet

Quando e Dove

Prezzo

Evento Gratuito

Promotori

Museo d'arte Mendrisio
Piazzetta dei Serviti 1
6850 Mendrisio
+41 (0)58 688 33 50
[email protected]
museo.mendrisio.ch

Extra

La mostra è chiusa nei giorni: domenica e lunedì.

Philippe Jaccottet è tra i massimi poeti europei della nostra epoca che, nelle sue variegate e molteplici attività, ha percorso l'intero orizzonte espressivo in cui la parola può manifestarsi. Nato nel 1925 a Moudon, presso Losanna, risiede dal 1953 in Provenza.

L’esposizione, allestita da Fabio Pusterla, rappresenta la seconda tappa, dopo quella iniziale del 2011 dedicata a Giorgio Orelli, di un percorso attraverso la grande poesia svizzera contemporanea, e proporrà, insieme ai volumi, alle plaquettes e ai libri d’arte di Jaccottet, numerosi materiali manoscritti e dattiloscritti reperiti presso il “Centre de recherches sur les lettres romandes” di Losanna, consentendo così al pubblico di penetrare nel laboratorio creativo del poeta. Un’attenzione particolare verrà poi riservata al rapporto intenso e proficuo di Jaccottet con la cultura italiana, prima in quanto eccezionale traduttore (di Leopardi, Ungaretti, Montale, Erba, Caproni, Roboni) e, nei decenni più recenti, come autore sempre più riconosciuto e presente nella riflessione e nel dibattito culturale.

Non minore importanza sarà attribuita al dialogo del poeta con il linguaggio artistico, che è un’altra costante del suo lavoro di ricerca: verranno dunque esposte le sue meditazioni sull’arte e su alcuni protagonisti insieme a numerosi acquarelli di Anne-Marie Jaccottet, moglie e compagna del poeta, che schiuderanno soprattutto la dimensione del paesaggio. L’esposizione avrà inoltre un carattere multimediale, offrendo la possibilità di assistere a documenti sulla vita e sull’opera di Phlippe Jaccottet, e di ascoltare la sua voce che legge in maniera affascinante alcuni testi.