Mondo piccolo, Roba minima

Le periferie esistenziali in Giovannino Guareschi ed Enzo Jannacci

Quando e Dove

Prezzo

Evento Gratuito

Promotori

Dicastero Cultura, Sport ed Eventi - Divisione eventi e congressi
Via Trevano 55
6900 Lugano
+41 (0)58 866 48 00
[email protected]
www.luganoeventi.ch

Che cosa hanno in comune il Mondo piccolo, raccontato da Giovannino Guareschi, l’autore italiano più tradotto nel mondo, e la Roba minima, cantata da Enzo Jannacci, il geniale e poetico medico-cantante?

I loro mondi sono abitati da personaggi in apparenza marginali, periferici, che non cercano il riconoscimento sociale ma, non si sa come, semplicemente stanno,
vivendo dei loro bisogni e desideri. In realtà sono il centro dell’esistenza, l’“io” messo a nudo. Quello che rimane quando tutto sembra crollare.

Jannacci e Guareschi: unici, diversi ma profondamente simili. Ironici ma mai cinici e sempre complici di ogni piega dell’umano. Non hanno alcuna ideologia da difendere, non fanno la predica, non parlano “sopra” ai loro personaggi, ma leggono il mondo attraverso i loro sguardi liberi.

Roba minima e Mondo piccolo... o no?

Una serata in compagnia dei personaggi di Guareschi e Jannacci raccontati da Giorgio Vittadini, curatore del progetto.

Programma

Immagine: www.flickr.com - Michele M. F.