I concerti di San Biagio

Quando e Dove

Prezzo

Evento Gratuito

Promotori

Concerti di San Biagio
via Convento 4
6500 Bellinzona
[email protected]

Extra

Evento gratuito con offerta libera

Tempo fa la Rivista di Bellinzona riportava la notizia che il 7 settembre 1976 il celebre violinista Yehudi Menuhin fu tanto affascinato dalla semplice bellezza della Chiesa di San Biagio a Ravecchia, che improvvisamente si mise a suonare il suo Stradivari nel centro della navata. Alla fine esclamò: «C’è un’acustica stupenda! Ci terrei volentieri un concerto». Venuti a conoscenza di questo fatto, il parroco di Ravecchia e un suo amico violinista, uniti dal desiderio di far conoscere a tutti la bellezza della grande musica della nostra tradizione, decisero di concretizzare la loro passione.

Nel gennaio del 2011 prese così avvio la rassegna concertistica I concerti di San Biagio, che vuole valorizzare la bellezza della chiesa in stile gotico lombardo e le sue caratteristiche acustiche, offrire musica di qualità e dare la possibilità a tutti di essere educati da loro l’ascolto della musica.
La caratteristica di questa proposta, infatti, è l’aspetto “didattico”: attraverso l’introduzione, la guida e l’ascolto fatta dai musicisti, il pubblico è aiutato a cogliere il valore e il significato dei brani eseguiti.

Per permettere anche alle famiglie di partecipare anche con i bambini, è stato deciso di tenere i concerti la domenica alle ore 17.

Notturno 3: Voci

Luciano Berio, Folk Songs

Carlo Ciceri, ins Wasser per ensemble e voce (prima esecuzione assoluta, commissione de “I Concerti di San Biagio”)

Francesco Bossaglia, direttore

In collaborazione con il Conservatorio della Svizzera Italiana

Locandina

Immagini: Flickr.com - Shruti Muralldhar