Moda dipinta, Arte indossata

Vernissage

Quando e Dove

Prezzo

Evento Gratuito

Promotori

Galleria Canesso
Piazza Riforma 2
6900 Lugano
+41 (0)91 682 89 80
[email protected]
www.galleriacanesso.ch

Extra

Per informazioni:
+41 (0)91 682 89 80
[email protected]

La Galleria Canesso di Lugano presenta una nuova mostra: Moda dipinta, arte indossata. In Galleria si potranno ammirare sei ritratti, rispettivamente di MoroniFachettiBassanoCeresaVignali Mengs, in un excursus temporale che dal tardo Rinascimento arriva fino al Neoclassicismo, accanto ad eleganti abiti contemporanei del notissimo stilista Roberto Cappucci.

I legami tra Arte e Moda sono diversi. Entrambe, anzitutto, si rivolgono al senso estetico. I pittori, affascinati dalla materialità delle stoffe, usano tutta la loro maestria per riuscire a restituirne gli effetti tattili. Chi osserva l'opera d'arte resta affascinato dall'abilità dell'artista, capace di restituirgli persino questo piacere sensoriale. Arte e Moda, inoltre, si sostengono a vicenda. Senza i ritratti perderemmo il miglior documento storico a nostra disposizione per conoscere la moda dei nostri avi. Senza gli abiti perderemmo una parte essenziale della bellezza e del significato dei ritratti. Infine, al di là dell'aspetto puramente estetico, Arte e Moda sono entrambe potenti mezzi di comunicazione culturale e sociale.

Accanto ai dipinti, la Galleria Canesso, come a tessere un fil rouge tra antico e moderno, esporrà anche alcuni bellissimi abiti di Roberto Capucci. Tra i suoi abiti ne abbiamo scelto alcuni che meglio sapevano porsi in dialogo con quelli raffigurati nei dipinti esposti, sì da creare suggestive assonanze estetiche e formali. 

Flyer

Cura e coordinamento organizzativo:
Ginevra Agliardi
, Galleria Canesso Lugano

Couturier contemporaneo di fama mondiale, Roberto Capucci è stato capace di interpretare ed esportare nel mondo l'eleganza italiana, attingendo tra l'altro anche alla sua profonda conoscenza della storia dell'arte.

Immagine: Pietro Fachetti (Mantova, 1535/1539 ca. – Roma, 1619), Ritratto di Donna Livia Orsini Cesarini duchessa di Civitanova e marchesa di Montecosaro, Ardea, Genzano e Civita Lavinia con i figli Don Alessandro e Don Virginio, olio su tela, 186,8 x 98 cm