Guido Rivoir

Il Giardino dei Giusti di Lugano | Lugano Città Aperta

Prezzo

Evento Gratuito

Promotori

Archivio storico Città di Lugano
Piazza Carlo Cattaneo 1
6976 Castagnola
+41 (0)58 866 68 50
[email protected]
www.archiviostoricolugano.ch
Biblioteca Cantonale Lugano
Viale Carlo Cattaneo 6
6900 Lugano
+41 (0)91 815 46 11
[email protected]
www.sbt.ti.ch/bclu
Fondazione Federica Spitzer
Via Soldino 22
6900 Lugano
[email protected]
www.fondazionespitzer.ch

Links

Dove e Quando

Biblioteca Cantonale
Viale Carlo Cattaneo 6
6900 Lugano
Vedi sulla mappa

08.02.2018

dalle 18:00

Nell’ottantesimo anniversario della promulgazione delle leggi razziali in Italia, la Fondazione Federica Spitzer e la Città di Lugano promuovono una serie di eventi per valorizzare la tradizione umanitaria di Lugano e della Svizzera italiana verso chi ha subito l’oppressione politica, la persecuzione razziale e religiosa e la negazione della libertà.

La Biblioteca cantonale di Lugano, in collaborazione con Fondazione Federica Spitzer Città di Lugano Archivio Storico, hanno il piacere di invitare alla serata sul tema Il Giardino dei Giusti di Lugano, con un focus su Guido Rivoir.

Attivo per tutta la vita in campo sociale e umanitario, Guido Rivoir è ricordato soprattutto per l’impegno profuso dal 1973 a favore dei profughi cileni dopo il colpo di stato di Pinochet. Fu tra i promotori e sostenitori dell’azione “Posti liberi” e contribuì a convincere il Gran Consiglio ticinese e le autorità elvetiche a un atteggiamento di accoglienza più generosa verso i perseguitati cileni. La sua attività politica fu sempre intesa quale servizio nei confronti dei deboli e degli emarginati. 

Interverranno: Raffaella Castagnola, Danilo Baratti, Emilio Barbarani, Pietro Martinelli, Stefano Vassere.

Invito
Locandina

Relatori:
Raffaella Castagnola, direttrice della Divisione della cultura e degli studi universitari del DECS
Danilo Baratti, storico, cocuratore del volume Guido Rivoir. Le memorie di un valdese
Emilio Barbarani, dal 1974 al 1976 diplomatico presso l’Ambasciata italiana di Santiago del Cile
Pietro Martinelli, già Consigliere di Stato ed esponente del Partito Socialista Autonomo
Stefano Vassere, direttore della Biblioteca Cantonale di Lugano